Chips, a fiammifero, goffrate e soufflé per tutti i gusti

Fritte a Gogò Chips, a Fiammifero, Goffrate, Soufflé

Chips, a fiammifero, goffrate e soufflé, patate per tutti

Le patate fritte a gogò chips, a fiammifero, goffrate e soufflé sono divertenti da preparare e permettono di accontentare tutti con un contorno sfizioso e saporito.

Patate fritte per tutti

Preparare le patate fritte, chips, a fiammifero, goffrate e soufflé è un esercizio di stile che permette di accontentare tutti i commensali con un unico piatto. La difficoltà riguarda più che altro il momento del taglio delle patate, ma anche la cottura. A seconda dello spessore della fetta infatti è necessario fare maggiore attenzione al tempo in cui l'alimento rimane nell'olio bollente. Prima di proporre questo piatto ad una cena con gli amici è meglio fare qualche tentativo. La frittura delle patate è infatti abbastanza delicata e difficilmente la si azzecca al primo colpo. Conviene piuttosto fare delle prove, con grande gioia di tutta la famiglia, che dovrà assaggiare le patatine fritte in diversi modi per dare l'approvazione. Le patate piacciono a tutti, fritte o in altri modi; aggiungerle ad un menù dà sempre la certezza di preparare un piatto che i commensali apprezzeranno.
Preparazione
Passo 1
Lavate le patate e asciugatele. Per le chips: tagliate due patate a fettine sottilissime con la mandolina, senza sbucciarle.
Passo 2
Per le soufflé: sbucciate due patate, sagomate i lati in modo da ottenere angoli squadrati e con la mandolina ricavate fette di circa 3 mm di spessore.
Passo 3
Per le patate a fiammifero: sbucciate e squadrate due patate per ottenere una forma rettangolare. Affettatele sottilmente con la mandolina, quindi tagliatele con il coltello, realizzando bastoncini lunghi circa 5 cm e larghi 3 mm.
Passo 4
Le patate goffrate hanno un caratteristico taglio a graticola. Per realizzarlo fate passare la patata, già sbucciata, su un tagliapatate scanalato, ruotando il tubero di 90° a ogni passaggio.
Passo 5
Ogni volta che le tagliate, immergete le fette in quattro ciotoline di acqua fredda, una per ogni tipo di taglio (foto 1), perché altrimenti la polpa tenderebbe a scurire. Questa operazione serve anche a disperdere parte dell’amido per mantenere le patate separate e croccanti al momento della frittura.
Passo 6
Scaldate l’olio a 180 °C in una casseruola con i bordi alti e il cestello. La quantità deve essere sufficiente per immergere completamente circa 200 g di patate tagliate (foto 2).
Passo 7
Procedendo un formato alla volta, scolate le patatine, asciugatele perfettamente e immergetele nell’olio (foto 3). Una volta raggiunto il classico colore dorato saranno pronte. Un piccolo consiglio? Ricordatevi di filtrare l’olio a metà frittura.
Passo 8
Man mano che sono pronte, scolate le patate su un foglio di carta assorbente da cucina, ma guai a coprirle, perché si ammollerebbero. Quando avete terminato, salate le patatine e servitele.

Dettagli

Tempo

15 minuti

Porzioni

6 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Fritto

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
8 g Patate
q.b. Olio di arachidi
q.b. Sale