Come cucinare il baccalà

Il baccalà è un merluzzo conservato sotto sale e in seguito fatto essiccare naturalmente o artificialmente.

I segreti per riconoscere un ottimo baccalà

Un buon baccalà deve avere una lunghezza non inferiore ai 40 cm e uno spessore non inferiore ai 3 cm nel punto centrale. La pelle deve essere molto chiara e la polpa di colore bianco, tenera ed elastica. Vediamo qui di seguito come pulire il baccalà e come prepararlo alla cottura.
Preparazione
Passo 1
Sciacquate il baccalà

Sciacquate il baccalà sotto l'acqua corrente e spazzolatelo bene per eliminare il sale di conservazione.
Passo 2
Fatelo a tranci

Tagliate il baccalà in tranci larghi circa 4-5 cm.
Passo 3
Mettete i tranci di baccalà in ammollo

Sistemate i tranci in una ciotola, coprite con acqua fredda e riponete nella parte meno fredda del frigorifero.
I tranci devono rimanere sotto il livello dell'acqua e l'ammollo dovrà durare dalle 24 alle 48 ore, cambiando l'acqua ogni 6 ore circa.
Passo 4
Strizzateli

Sgocciolate per bene i tranci di baccalà e strizzateli delicatamente.
Passo 5
Bagnateli con il latte

Al termine, metteteli in una bacinella, copriteli con il latte e lasciate riposare per 2-3 ore: questo ammollo finale lo renderà più dolce.

Dettagli

Difficoltà

MEDIO

Ingredienti

Regola porzione.
-
1
+
1 Baccalà