Chips di Patate Cacio e Pepe

Chips di Patate Cacio e Pepe

Le chips di patate cacio e pepe, quando la tradizione incontra lo street food

Croccanti chips di patate cacio e pepe, un antipasto fritto sfizioso che strizza l'occhio alla tradizione romanesca

Il vostro sarà l'aperitivo più croccante in circolazione...Birra fresca e montagne di deliziose chips di patate cacio e pepe. Basta associare le patate fritte al peccato di gola, memorizzando alcuni semplici trucchi le vostre chips risulteranno leggere e saporite.

Consigli dello chef per delle chips perfette

Innanzitutto scegliete delle patate a pasta gialla, più compatte, e badate a selezionarle senza ammaccature. Importantissimo lavarle dopo averle tagliate a sfoglia e tenerle in acqua almeno trenta minuti per far si che rilascino completamente l'amido e non si attacchino l'una all'altra. Infine, l'ultimo segreto per una consistenza a prova di crunch, è asciugarle bene, fettina per fettina, prima di friggerle in olio bollente. Il piccolo sforzo sarà ripagato da un risultato eccellente. Conquistate i vostri amici con delle irresistibili chips di patate cacio e pepe, l'aperitivo sarà un vero successo, ma attenzione...danno dipendenza.

Gustose chips di patate cacio e pepe

Le chips di patate cacio e pepe sono saporite sfoglie di patata, più o meno sottili a seconda dei vostri gusti. Insaporite, poi, con abbondanti spolverate di formaggio e pepe. In particolare, nella ricetta, si usa il pecorino romano, proprio per dare risalto a una tradizione gastronomica che ha fatto dell'accoppiata cacio e pepe uno dei suoi cavalli di battaglia. Questa volta però l'abbinamento non è con la pasta ma con sfiziose patate. Il segreto per delle perfette chips di patate cacio e pepe è senza dubbio la frittura. La frittura deve essere fatta a una temperatura alta e costante per permettere alla patata di diventare croccante senza inzupparsi d'olio. Servitele ancora calde all'interno di un cono di carta assorbente, coreografico e funzionale. Un'idea che permette alle chips di perdere anche l'ultimo olio. Sarà incredibile scoprire come una tira l'altra!

Preparazione
Passo 1

Lavate e tagliate le patate

Lavate le patate, asciugatele e, senza sbucciarle, tagliatele molto finemente con l'aiuto di una mandolina.
Passo 2

Mettete le patate in ammollo

Mettetele in ammollo in acqua fredda almeno per trenta minuti, in modo da eliminare l'amido.
Passo 3

Asciugate le patate

Scolate e tamponate le fette, una a una, con un canovaccio pulito (o con della carta assorbente da cucina), per asciugarle bene.
Passo 4
Versate dell'abbondante olio di semi di arachide in un tegame dai bordi alti e, quando avrà raggiunto la tempertura massima di 160 °C, immergetevi le patate (poche alla volta).

Non appena avranno finito di sfrigolare e saranno diventate dorate, toglietele velocemente dall'olio con una schiumarola facendole scolare e adagiatele su di un vassoio foderato con carta da cucina.
Passo 5

Condite e servite le patate

Disponete le chips di patate ben sparpagliate, cercando di non sovrapporle, in modo che l'olio in eccesso venga assorbito dalla carta e le chips si raffreddino e asciughino contemporaneamente. Spolverizzatele con pecorino romano grattugiato e una manciata di pepe, e servite.

Dettagli

Tempo

30 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Fritto

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
4 Patate
q.b. Pecorino
q.b. Olio di arachidi
q.b. Sale
q.b. Pepe