Farinata genovese

Farinata genovese

Ricetta tradizionale della tipica farinata genovese

Semplice e delicata farinata genovese di ceci

Come preparare la tipica farinata genovese

Se sei stanco del solito antipasto potresti provare la farinata genovese. Oltre a essere facile da realizzare è adatta per chi soffre di celiachia o a chi per scelta di vita, ha rinunciato ad alimenti di origine animale. La farinata genovese gode di ottime proprietà nutrizionali essendo ricca di proteine di origine vegetale, calcio e vitamine. Le origini del piatto sono antiche in quanto si hanno tracce di questa pietanza già nelle ricette greche e latine ma una leggenda narra che sia nata nel 1284 quando, durante una tempesta, i barili di olio e i sacchi di ceci trasportati dalle galee genovesi caddero nell'acqua salata. Date le scarse provviste, i marinai raccolsero la poltiglia che al sole si essiccò diventando una specie di frittella. Il giorno seguente, affamati, furono costretti a mangiare il composto che invece si rivelò un pasto prelibato.
Preparazione
Passo 1
In una terrina versate la farina di ceci e fate la classica fontana. Unite al centro l’acqua, versandola a poco a poco, e amalgamate con cura per evitare la formazione di grumi. Salate, mescolate ancora per qualche minuto e lasciate riposare per tutta la notte.
Passo 2
Il mattino seguente, con l’aiuto di un mestolo forato, eliminate la schiuma che si sarà formata in superficie. Ungete una teglia con 4 cucchiai di olio e versate il composto, mescolando bene in modo che assorba il condimento. Profumate con una macinata di pepe e fate cuocere in forno a 200 °C per circa 30 minuti. A cottura ultimata, levate e lasciate intiepidire; tagliate aquadrotti e servite.

Dettagli

Tempo

30 minuti

Porzioni

6 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

In forno

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
400 g Farina di ceci
2 l Acqua
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe