Carciofi al mattoncello

Carciofi al Mattoncello

I carciofi al mattoncello, un secondo piatto gustoso tipico della tradizione culinaria romana

I carciofi al mattoncello sono un secondo piatto di verdure tipico della tradizione culinaria laziale.

Come preparare i carciofi al mattoncello

I carciofi al mattoncello sono un secondo piatto tipico della tradizione culinaria laziale. Un piatto realizzato con i classici carciofi romaneschi. La preparazione viene chiamata al mattoncello per un motivo specifico. Nella ricetta originale romana i carciofi vengono posizionati su dei mattoni refrattari caldi e lasciati cuocere in questa maniera in forno per circa mezz'ora. Ci fornisce la ricetta dei carciofi il ristorante romano Evangelista, uno dei più rinomati della capitale, fondato 60 anni fa da Evangelista Mazzoni. I carciofi al mattoncello non sono solo un piatto buono da gustare, ma anche bello da vedere. Perfetti se vogliamo portare in tavola la tipica cucina romana. Il carciofo romanesco è stato riconosciuto da 15 anni, a livello europeo, come un prodotto a indicazione geografica protetta (IGP).
Preparazione
Passo 1
Pulite i carciofi: eliminate le foglie esterne più dure, spuntateli con un coltello ben affilato e torniteli alla base. Apriteli per bene e conditeli all’interno con gli spicchi di aglio e la mentuccia tritati. Salate e pepate. Fate cuocere i carciofi in un tegame con l’olio e l’acqua, senza farli rosolare.
Passo 2
Una volta cotti, scolateli e asciugateli bene. Trasferiteli in una teglia, copriteli con la carta da forno e adagiate sopra un peso. Lasciateli riposare per qualche ora e infine passateli sotto il grill rovente per 3 minuti. Sfornate, portate in tavola e servite ben caldi.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Ingredienti
4 Carciofi
30 g Mentuccia
2 spicchi Aglio
1 bicchiere Olio extravergine di oliva
1 bicchiere Acqua
q.b. Sale
q.b. Pepe