Savarin tricolore con fonduta di Taleggio

Conosciamo il savarin come un dolce francese, molto simile al babà. Ma se amiamo il suo sapore e preferiamo servirlo come antipasto anzichè come il solito dolce, possiamo scegliere questa versione di Daniele Persegani di savarin tricolore con fonduta di taleggio. Non deluderete i vostri ospiti!
Preparazione
Passo 1
Sbollentatele in acqua bollente 5 foglie di bietola, di verza e di radicchio; scolatele, versatele in una ciotola con acqua fredda e poi fatele asciugare su un canovaccio.
Passo 2
Con le foglie sbollentate rivestite uno stampo da savarin, leggermente imburrato (alternate le foglie).
Passo 3
Per la besciamella: in una casseruola scaldate il burro, unite la farina e fate tostare.
Passo 4
A parte fate scaldare il latte e la panna e uniteli al burro.
Passo 5
Mescolate continuamente con una frusta e fate cuocere per 5 minuti a fuoco basso; unite il taleggio e il parmigiano, amalgamate e poi spegnete.
Passo 6
Tagliate a julienne le verdure rimanenti e saltatele in padella con l’aglio e un filo di olio, regolando di sale e pepe.
Passo 7
Lessate i capelli d’angelo, scolateli al dente e versateli in una ciotola.
Passo 8
Condite con la besciamella, le verdure saltate in padella e le noci, tritate grossolanamente, e mescolate.
Passo 9
Versate la pasta nello stampo, livellate e fate gratinare in forno a 180 °C per 15-20 minuti circa.
Passo 10
Sfornate, fate intiepidire, capovolgete in un piatto da portata e servite.

Dettagli

Tempo

30 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
300 g Capelli d'angelo
10 Bieta
10 Verza
10 Radicchio
250 Latte
250 Panna
40 g Burro
40 g Farina di grano
150 g Taleggio
40 g Parmigiano
100 g Noci
1 Aglio
q.b. Sale