Schiccia di Varzi

Schiccia di Varzi

Schiccia di Varzi, una chicca della cucina di un tempo

La Schiccia di Varzi si prepara in pochi passaggi ed è una perla per i veri intenditori.

Schiccia di Varzi, sfiziosissima ricetta dei tempi più antichi per una merenda dal gusto unico e delicato

La croccante Schiccia di Varzi si prepara in pochi minuti e assicura un prodotto fresco e davvero molto saporito, in grado di portare alla luce le meraviglie della cucina casereccia di un tempo.

Solitamente viene servita con fette di salumi freschi, adagiate sull'altra estremità del piatto. La pietanza può essere consumata in ogni momento della giornata, anche se in tempi pi antichi costituiva la merenda per eccezione.

Gli ingredienti appena setacciati come la farina e l'acqua minerale gassata formano la delicatissima pastella, da avvolgere a spirale e da friggere in olio extravergine d'oliva bollente.

Condividere il piatto con gli amici sarà un modo molto positivo per trascorrere una serata in ottima compagnia.

Preparazione
Passo 1
"Setacciate la farina in una terrina, unite un pizzico di sale e aggiungete lentamente l’acqua, lavorando con una frusta, fino a ottenere una pastella di media densità perfettamente liscia. "
Passo 2
"Scaldate abbondante olio in una padella. Versateci un po’ della pastella, descrivendo una spirale concentrica e fate cuocere. Girate la schiccia e friggetela anche dall’altro lato. Quando è pronta, scolatela su carta assorbente da cucina. Proseguite così fino a esaurire la pastella. Portate in tavola le schicce e servitele con il salame a fette. "

Dettagli

Tempo

10 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Fritto

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
4 bicchieri Farina di grano
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale