Tartare di Mangalica

Tartare di Mangalica

Tartare di Mangalica: il gusto della carne a tavola

Tartare di Mangalica: alla scoperta dei sapori a crudo

Tartare di Mangalica: gusto e versatilità

La Tartare di Mangalica è una ricetta perfetta per arricchire la tavola in una fresca cena estiva. La tartare ha un procedimento semplice e consente di preparare il piatto il giorno prima, per poi impiattarlo e guarnirlo poco prima di servire. Inoltre, il caratteristico taglio al coltello preserva tutto il sapore della carne. Il maiale di razza Manganica è un suino domestico proveniente dall'Europa orientale, particolarmente apprezzato in cucina da oltre due secoli. Basti pensare che la sua carne era utilizzata per la preparazione del famoso salame ungherese. Per gli amanti del crudo è un piatto imperdibile, anche grazie alla sua estrema versatilità in cucina. La tartare, infatti, si presta a fantasiosi accostamenti con salse e condimenti vari. Perfetta anche come piatto unico, può essere accompagnata da una fetta di pane tostato e crudité di verdure miste
Preparazione
Passo 1
Disponete le carni e il grasso su un tagliere e battete finemente al coltello. Raccogliete la tartare ottenuta in una ciotola e condite con il sale, il pepe bianco e quello nero. Mescolate accuratamente.
Passo 2
Versate il vino e mescolate ancora, quindi coprite con un foglio di pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per una notte intera. Trenta minuti prima di servire, levate la tartare dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente. Aiutandovi con un coppapasta, distribuite la tartare nei piatti da portata, guarnite con i cucunci, una fogliolina di prezzemolo e un filo di olio a crudo, e servite.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

A freddo

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
400 g Carne di suino
400 g Prosciutto crudo
1 bicchiere Vino rosso
q.b. Capperi
1 Prezzemolo
20 g Sale
2 g Pepe nero
2 g Pepe bianco