Mondeghili con Crema di Scarola e Pinoli

Mondeghili con Crema di Scarola e Pinoli

Ecco come preparare i mondeghili con crema di scarola e pinoli in maniera facile e veloce

I Mondeghili con Crema di Scarola e Pinoli, non semplici polpette, ma sapiente unione di grandi sapori.

Ecco il procedimento per preparare i mondeghili con crema di scarola e pinoli

I mondeghili con crema di scarola e pinoli sono un antipasto perfetto per chiunque stia cercando una portata chic per garantire un preludio elegante al proprio pasto.

Questa pietanza si adatta magnificamente ad ogni genere di menù ed è adatto per essere servito durante qualunque ricorrenza.

Solitamene la portata è servita in più vassoi, in modo da separare le creme dai mondeghili, donando anche un tocco di colore alla propria tavola.

Se i propri commensali sono particolarmente esigenti in fatto di cibo, i mondeghili con crema di scarola e pinoli saranno capaci di soddisfarli. Questi possono essere associati anche ad altri antipasti, in modo da garantire un inizio di menù davvero gourmand. Questo piatto può essere accompagnato anche da qualche bocconcino di pane.

I mondeghili con crema di scarola e pinoli, l’arte del riciclo e l’Italia unita in un piatto meraviglioso

Da che mondo è mondo la polpetta, in tutte le sue varianti, è stata utilizzata come anti spreco degli avanzi dei giorni precedenti. Troviamo qui il caso dei mondeghili.

Un piatto che, oltre a consentire un perfetto riciclo, è visto come una ricetta che unisce l’Italia. Infatti mondeghili non è altro che la denominazione di origine Lombarda della polpetta. Mentre la scarola è forse la verdura più celebre del Sud Italia. Nei mondeghili con crema di scarola e pinoli, si fondono quindi una vera e propria moltitudine di sapori.

Questo grazie non solo ai diversi tipi di carne utilizzati, ma anche alla presenza e conseguente tenerezza della scarola, nonché al tono leggero dei pinoli. Il piatto si completa poi con le adeguate guarnizioni di pane, per arricchire ancor più il nostro pasto.

L’idea di questo bellissimo assemblaggio è dovuta allo chef Mattia Poggi.

Preparazione
Passo 1
Passate la carne e la mortadella un paio di volte al tritacarne a buchi sottili. Spellate e sgranate la salsiccia. Fate rinvenire la mollica di pane in un po’ di latte e poi strizzatela. Raccogliete tutto in una ciotola, unite l’aglio e un po’ di prezzemolo, tritati, aggiungete le uova e 2 cucchiai di parmigiano, e amalgamate.
Passo 2
Regolate di sale, profumate con una macinata di pepe e una grattugiata di noce moscata, e amalgamate ancora. Quindi formate tante polpette cilindriche lunghe circa 5 cm e passatele nel pangrattato, premendo con le mani per far aderire la panatura.
Passo 3
Scaldate abbondante olio e altrettanto burro in una padella e friggete le polpette finché non saranno dorate e croccanti. Man mano che sono pronte, scolatele su un foglio di carta assorbente da cucina. Al termine, salatele.
Passo 4
Per la crema di scarola: scaldate un filo di olio in una padella con l’aglio, schiacciato. Eliminate quest’ultimo, unite la scarola e i pinoli, e fate soffriggere per qualche minuto. Levate e lasciate raffreddare.
Passo 5
Una volta a temperatura, raccogliete la scarola nel bicchiere del mixer e frullate, aggiungendo a filo l’olio necessario a ottenere una salsina cremosa. Regolate di sale e pepate. Servite i mondeghili con la crema preparata e qualche bocconcino di pane.

Dettagli

Tempo

35 minuti

Porzioni

6 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Fritto

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
1 Salsicce
100 g Mortadella
1 fetta Pane
2 Uova
1 spicchio Aglio
1 Prezzemolo
q.b. Parmigiano
q.b. Pangrattato
q.b. Latte
q.b. Noce moscata
q.b. Burro
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe
200 g Scarola
1 cucchiaio Pinoli