Una casa a misura di bambino

Ma quanto sono belle le case arredate con tanti piccoli e delicati dettagli o raffinati suppellettili di cristallo solo da guardare e tutt’al più da sfiorare. Per non parlare, poi, di quegli ambienti in cui piante meravigliose e particolari sono un’esposizione tutta da ammirare. Bene, se è arrivato un bimbo in famiglia, però, le cose cambiano; anzi, forse è il caso di riconsiderare, almeno per un po’, l’arredamento della vostra casa.

I primi passi dei bambini o le prime gattonate in giro per la casa sono i periodi critici per i vostri arredi e non solo, perché potrebbero essere un pericolo anche per gli stessi bambini.

È importante realizzare, nell’ambiente di casa che frequentate più spesso, un piccolo spazio a misura di bambino. Quando è ancora neonato, potreste mettere un tappetino di gomma ricoperto da un lenzuolino o una copertina con qualche cuscino o giocattolo per renderlo il suo mondo. Vi consigliamo di non rendere troppo morbida la superficie del tappeto per permettere al bambino di imparare i primi movimenti.  

La fase successiva sono le prime gattonate e i primi passi. Ed è qui che viene il bello. La casa deve diventare un luogo sicuro per il vostro bambino e non una trappola di pericolo. Nessuno ha mai capito per quale motivo, ma se in casa ci sono angoli sporchi o cose pericolose in giro è certo che il bimbo riesce a raggiungerli.

- Al bando saponi, detersivi, medicine dagli scaffali bassi. Scegliete di riporli su ripiani alti dei mobili che non siano raggiungibili dal bambino né da terra ma neanche in piedi su una sedia. Stesso discorso per contenitori o bottiglie di vetro.

- Sono sconsigliate tovaglie o centrini usate come centrotavola su cui avete messo oggetti di arredamento perché potrebbero essere per il piccolo delle simpatiche prese da afferrare, correndo il rischio di tirarsi addosso ciò che vi è messo sopra.

- Le prese vanno assolutamente coperte con i comuni salva presa, in modo tale che le loro piccole dita non possano essere infilate nei buchi della corrente elettrica.

 - Ricordiamoci anche di chiudere sempre l’asse del WC. Potrebbe sembrare strano ma i bambini sono talmente curiosi che potrebbero andare a sguazzare anche lì!

- Un’accortezza molto importante è quando nel lavare mobili o pavimenti. Quando si usano i detersivi per lavare a terra, anche laddove non c’è bisogno di risciacquo è sempre opportuno lavare nuovamente solo con acqua e poi asciugare bene.

Ora che ogni accortezza è stata presa e i vostri affezionati oggetti di arredamento sono al sicuro, potete tornare a godervi un po’ di tranquillità con il vostro bambino…almeno fino a quando non inizierà a sbizzarrirsi con i pennarelli colorati!

Scopri molto di più sui bambini cliccando qui:

http://www.arturotv.tv/donne-arturo/bambini