Pesce: ricette per bambini

A partire dal sesto mese, il bambino è pronto per provare il pesce, ricchissimo di nutrienti insostituibili che aiutano a sviluppare le facoltà intellettive e creative. Le proteine - composte da tutti gli aminoacidi essenziali - il fosforo, lo iodio e particolari grassi sono alcuni dei componenti che lo rendono un alimento preziosissimo.

Il pesce è dunque un alimento fondamentale nella dieta dei bambini. Ricco com'è di fosforo, è molto importante per la salute delle ossa; contiene inoltre una buona quantità di sali minerali come lo iodio, importante per lo sviluppo neurologico. Non ultimo, contiene in quantità elevata i grassi "buoni" (Omega 3 e Omega 6).

Avvicinare il bambino fin dai 6 mesi al gusto del pesce è un ottimo metodo per sviluppare una sana abitudine alimentare, che sarà importante anche in fasi più avanzate della crescita.

È consigliabile partire con i gusti più delicati, quali trota, orata e platessa. Se il piccolo non manifesta intolleranze, nell'arco di poco più di un mese si può passare ad altri tipi dal gusto più deciso e stabilire la buona abitudine di proporgli il pesce 3 volte alla settimana.

 

Ogni pesce ha una propria ricchezza

- Trota: ricca di fluoro, importante per le ossa e i denti

- Orata: delicata e saporita, particolarmente gradita al bambino

- Salmone: ricco di iodio e acidi grassi polinsaturi.

- Platessa: il filetto ha un gusto molto delicato ed è ricco di Omega 3

- Spigola: Molto gradevole, è un concentrato di calcio, fosforo e proteine

- Nasello: la sua cane contiene fosforo, fondamentale per le cellule cerebrali.