Come pulire l'argento

Come pulire l'argento

Pulire e lucidare l'argento è il punto debole di chi è amante di questo metallo. Ci sono accessori e oggetti in argento che non passeranno mai di moda e che donano agli ambienti di casa un tocco glamour e sempre moderno. Quando si parla di argento, però, sorge un problema, comune in molte case: come pulire l'argento alla perfezione, senza lasciare quel velo di opacità e trascuratezza all'argenteria? Di seguito vi spieghiamo tutto quello che c'è da sapere sull'argento, dandovi anche qualche utile consiglio per pulire l'argento con poche semplici accortezze.

Come pulire l'argento: perché l'argento scurisce



Quando l'argento scurisce non è certo un bel vedere, soprattutto se sono cornici e oggetti che contribuiscono a dare luminosità ad un ambiente di casa.
Ma prima di correre a pulire l'argento, vi siete mai chiesti perché scurisce? La ragione per cui l'argento cambia nel tempo risiede in una reazione chimica che avviene con l'ambiente in cui si trova. L'argento è esposto ai composti di zolfo contenuti nell'aria, creando sull'argenteria un sottile strato di solfuri d'argento, il tipico annerimento dell'argenteria.

Come pulire l'argento: eliminare i solfuri



Per rimuovere i solfuri formatisi e, dunque, pulire l'argento c'è un modo molto semplice e, forse, poco conosciuto: invertire la reazione chimica che provoca la formazione di solfuri di argento. Come fare? Con il bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio inverte la reazione chimica che avviene a contatto con l'aria creando una reazione inversa.

Questa avviene nel momento in cui un oggetto in argento viene messo direttamente su un foglio di alluminio e immerso in una soluzione di bicarbonato e acqua calda. Una piccola corrente elettrica fluisce tra i due corpi e i solfuri aderiranno all'alluminio piuttosto che all'argento.

Come pulire l'argento: procedete in questo modo



Per pulire l'argento in modo semplice e veloce, foderate il fondo di un contenitore di vetro con un foglio di alluminio. Posizionate l'argento nel contenitore, assicurandovi che tutti i pezzi d'argento siano in contatto con il foglio di alluminio.

Portate l'acqua ad ebollizione in una pentola, aggiungete una tazza di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di sale per ogni litro d'acqua e agitate la soluzione. Versate molto attentamente l'acqua calda nel contenitore di vetro e lasciate l'argenteria in immersione per 5 minuti.

L'annerimento dell'argento scompare quasi immediatamente. Se, invece, l'argento è parecchio scuro è possibile che sia necessario ripetere l'operazione più volte.