Cenone di Capodanno 2013

Tradizione vuole che per salutare il nuovo anno si portino in tavola ricette di buon augurio, che propizino la fortuna per l'anno che sta per incominciare.

Il nostro menu per il cenone di Capodanno 2013 sarà proprio all'insegna dei cibi portafortuna, affiancanti però da cibi che tradizionalmente non possono mancare in nessun menu di Capodanno che si rispetti

Ecco allora che insieme ai classici cotechino e cappone troveremo anche le lenticchie, la melagrana e l'uva, chicchi e semi simboli intramontabili di salute, prosperità e fortuna.

Andiamo allora a vedere come comporre, portata dopo portata, il nostro menu per questo cenone di Capodanno 2013.

Antipasto cenone di Capodanno 2013


Come iniziare il menu di Capodanno alla grande? Di sicuro con un piatto gustoso sì, ma anche benaugurante. Come antipasto allora provate questa composta di cappone con melagrana in agrodolce, una ricetta semplice da preparare, veloce e davvero molto gustosa.


Antipasto per il cenone di Capodanno 2013: composta di cappone con melagrana in agrodolce


Preparazione: in una pentola capiente portate a bollore gli odori, unite il cappone, regolate di sale e fate cuocere per un'ora. Quindi scolatelo e spolpatelo quando sarà tiepido. Sciacquate e tagliate a julienne gli spinaci, disponeteli su un piatto di servizio e distribuite sopra la polpa di cappone tagliata a listarelle. Sgranate le melagrane, tostate i pinoli. Guarnite con i chicchi di melagrana, i pinoli e l'uvetta ammollata e strizzata, condite con un'emulsione di olio, sale e aceto balsamico, quindi servite.

Primo piatto cenone di Capodanno 2013


A seguire vogliamo proporvi qualcosa di insolito, un primo piatto molto gustoso e molto, molto particolare: il risotto con coriandoli di zampone croccante e sorbetto al parmigiano. Un modo senz'altro nuovo di proporre il classico zampone, che darà al vostro menu per il cenone di Capodanno 2013 il giusto mix di innovazione e tradizione.


Primo per il cenone di Capodanno 2013: risotto con coriandoli di zampone croccante e sorbetto al parmigiano


Preparazione: per il sorbetto al parmigiano versate la panna in un tegame antiaderente, mettete sul fuoco e portate a ebollizione. Unite il parmigiano e fate sciogliere, mescolando con un cucchiaio di legno. Spegnete, lasciate raffreddare e poi versate nella gelateria. Mantecate e, una volta ottenuto il sorbetto, mettetelo in freezer nella parte meno fredda. Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere in un tegame con una noce di burro. Unite il riso, fatelo tostare e poi sfumate con il vino bianco, quindi aggiungete il brodo fino a fine cottura. Tagliate a dadini lo zampone e fateli dorare in un tegame antiaderente. Quando il riso è cotto, unite lo zampone e mantecate con una noce di burro e una spolverizzata di parmigiano grattugiato. Disponete nei piatti da portata, mettete al centro due palline di sorbetto al parmigiano e guarnite con del timo fresco.

Consulta la ricetta completa del risotto con zampone croccante e sorbetto al parmigiano

Secondo piatto cenone di Capodanno 2013


E come portata principale? Per il secondo abbiamo pensato a un filetto in salsa tartufata con purea di lenticchie. Le lenticchie, lo abbiamo già detto, sono il portafortuna di ogni menu di Capodanno. Per questo cenone 2013 le serviremo come contorno in forma di delicata purea.


Secondo per il menu del cenone di Capodanno 2013:  filetto in salsa tartufata con purea di lenticchie


Preparazione: avvolgete ogni filetto di manzo con una fetta di prosciutto crudo e poi legateli con lo spago da cucina per mantenerli in forma durante la cottura. In un tegame fate sciogliere una noce di burro, disponete i filetti di manzo e rosolateli da entrambi i lati, poi sfumate con il marsala. Unite la panna, il burro tartufato e cuocete a fiamma piuttosto vivace fino a quando non saranno cotti ma ancora rosati all’interno. Passate le lenticchie al passaverdura e versate la purea ottenuta in una padella, unite un filo di olio e un goccio di latte e fate addensare. Al momento di servire, eliminate lo spago da cucina dai filetti, disponeteli nei piatti e accompagnateli con la purea di lenticchie.

Consulta la ricetta completa del filetto con salsa tartufata con purea di lenticchie

Pane cenone di Capodanno 2013


Quella del giusto pane da portare in tavola è una scelta più delicata di quanto non si pensi. Per un menu speciale ci vuole del pane speciale, per questo abbiamo scelto per il cenone di Capodanno 2013 le sfogliette al pecorino con patè di olive, una ricetta golosa che accompagnerà alla perfezione le altre portate.


Pane per il cenone di Capodanno 2013: sfogliette al pecorino con patè di olive


Lavorate la farina con l’acqua, il lievito madre (oppure 10 g lievito compresso) , il pecorino e la scorza grattugiata del limone, successivamente unite il burro a una temperatura fresca e il sale fino a che l’impasto risulti omogeneo. Formate un panetto e fate lievitare coperto per un’ora. Per il ripieno, mettetele in un mixer le olive e frullatele finemente con l’olio e il sale. Stendete l’impasto in un rettangolo di mezzo centimetro di spessore, spalmatevi sopra il paté di olive, l’origano, arrotolate e tagliate a fette di 1 cm e mezzo di spessore, disponete le fogliette ottenute su una teglia rivestita con carta da forno e fate lievitare fino a che raddoppiano di volume.
Cuocete a 180° C per circa 20 minuti o fino a quando non inizieranno a colorare. Fateli raffreddare su una griglia.

Consulta la ricetta completa delle sfogliette al pecorino con patè di olive

Dolce cenone di Capodanno 2013


Per il gran finale, un dessert davvero speciale: la bavarese allo champagne e uva caramellata. Tradizionalmente l'uva è infatti uno dei cibi che vengono offerti durante il cenone di Capodanno, proprio perché simbolo di prosperità. Questo meraviglioso dolce al cucchiaio presenta insieme l'uva e lo champagne, altro elemento immancabile del menu. Sarà un po' come brindare due volte al nuovo anno!


Dolce per il cenone di Capodanno 2013: bavarese allo champagne e uva caramellata


Preparazione: lavorate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Portate a bollore il latte con la stecca di vaniglia, filtratelo e versatelo ancora bollente sul composto di tuorli e zucchero. Mescolate accuratamente, unite i fogli di gelatina sciolti in un bicchiere di champagne leggermente tiepido e lasciate raffreddare. Sciacquate l’uva e asciugatela. In un pentolino fate caramellare lo zucchero, lasciatelo raffreddare leggermente e poi intingete i chicchi di uva. Lasciateli asciugare, ben separati, su una teglia rivestita con carta forno. Sempre sulla carta forno colate il caramello rimanente e fate rapprendere. Montate la panna e unitela delicatamente al composto ormai freddo. Tagliate a fettine i savoiardi, bagnateli leggermente con lo champagne e poi rivestite 4 bicchieri (o coppette). Versate la bavarese e mettete in frigorifero. Al momento di servire, disponete sopra qualche chicco di uva caramellato e una cialda di caramello.

Consulta la ricetta completa della bavarese allo champagne e uva caramellata

Capodanno 2013, leggi anche:


Capodanno 2013: come vestirsi 
Capodanno 2013: il make up per la sera
Capodanno 2013: come apparecchiare la tavola