Bambini: consigli alimentari per l'estate

In estate, stagione splendida in cui le giornate si allungano, le scuole finiscono e iniziano i tanto attesi bagni al mare, anche ai bambini può accadere che facciano fatica a mangiare a causa del l'eccessivo caldo... e stare a tavola diviene spesso impossibile tra capricci, fughe e stress! Al richiamo dei genitori, 'bambini, a tavola!' spesso si notano segnali di svogliatezza e recriminazioni di inappetenza.
 

Gli esperti dicono che l'estate è una stagione molto particolare per l'infanzia, poiché il corpo perde molti liquidi, vitamine e sali minerali e per trovare un equilibrio fisiologico, brucia meno calorie: ecco dunque il rifiuto del cibo e la naturale conseguenza di perdita di peso. La preoccupazione dei genitori aumenta e aumentano i nervosismi, per cui può scattare anche un meccanismo di ribellione da parte dei piccoli che porta a manifestazioni a volte aggressive di rifiuto del cibo.

Ma come comportarsi in queste occasioni?
Il segreto sta nel mantenere la calma e capire quali sono le esigenze dell’organismo del piccolo, quindi la soluzione è: cambiare alimentazione! L’organismo dei piccoli ma anche dei grandi, ha bisogno di molti più liquidi in questa stagione, per cui sarà necessario apportare alimenti ricchi di acqua che aiutano a sopportare meglio il caldo, dando energia immediata.
Evitate pane e pasta che sono difficili da digerire, ma preferite frutta verdura e pesce, ricchi di vitamine e sali minerali, e che contengono gli zuccheri giusti per dare loro energia.

I frullati, gli yogurt, e i gelati tutti a base di frutta, sono la scelta ideale: freschi, leggeri e appetitosi, perché oltre a contenere la frutta, hanno il latte ricco di calcio e proteine fondamentali nella loro fase di crescita e sviluppo. Le alte temperature riducono le difese immunitarie dell'organismo colpendo soprattutto anziani e bambini, quindi è bene prendere alimenti nutrienti in grado di fornire difese al sistema.

I bambini durante l'esposizione solare sono più soggetti a eritemi e scottature solari per via della loro pelle delicata, è bene quindi inserire nella loro dieta alimenti che contengono betacarotene e vitamina A che aiutino a rafforzare proprio queste difese. Ecco la verdura di stagione che può aiutarvi: pomodori, peperoni gialli e rossi, cavolfiori, carote, zucchine, spinaci, prezzemolo, finocchio.

Ecco invece la frutta di stagione da privilegiare: albicocche, anguria, pesche, ciliegie, melone, fragole, lamponi, papaia.

Un altro elemento fondamentale è l'acqua: è più facile che durante l'estate i bambini possano soffrire di forme iniziali di disidratazione. Invogliate i vostri figli a bere, portando anche dei succhi di frutta: fate attenzione agli zuccheri che contengono, preferite quindi quelli specifici per i bambini, che ne contengono meno.

Per stuzzicare il loro appetito, coinvolgeteli a collaborare con voi nella preparazione della frutta per i vostri frullati e gelati, o per le vostre insalate di verdura. I bambini apprezzeranno il momento in cui mangeranno con voi qualcosa che hanno preparato con le loro mani, e il tutto renderà il momento del pasto meno faticoso per tutti.

Non forzate troppo i vostri bambini a mangiare se non ne hanno voglia: potreste ad esempio distrarli con un gioco, e se sono più grandicelli, farli giocare poco prima dei pasti (se all'aria aperta in un posto che non sia troppo assolato): arriveranno davvero affamati quando si metteranno a tavola!