Agnello pasquale: uno dei simboli più famosi della Pasqua

Agnello pasquale: simbologia e tradizione


L'agnello pasquale, simbologia e tradizione di uno degli alimenti più tipici della Pasqua, ma anche le ricette tradizionali a base di agnello.

Come nasce la festa della Pasqua? Dal punto di vista gastronomico, come una festa semplice e frugale, i cui elementi fondamentali sono da sempre l’agnello e le uova. Nella Bibbia l'agnello identifica il simbolo sacrificale per eccellenza, e rimane celebre il passo che vede Abramo immolare l’animale in luogo del figlio Isacco. Questo episodio della tradizione ebraica venne poi adottato dal cristianesimo, che paragonò l'agnello a Cristo perché come l'animale fu sacrificato senza colpa. Già Mosè aveva indicato l’agnello come il cibo preferito per ricordare la fuga degli Ebrei dall'Egitto verso la terra promessa e la liberazione del suo popolo e questa tradizione continua anche in epoca cristiana.

L’agnello nella religione cristiana diventò anche emblema degli apostoli e in genere di tutti i semplici o gli innocenti, ovvero uomini santi e peccatori redenti.



Ancora oggi l’agnello è il cibo della Pasqua ebraica e l’alimento rituale del calendario cristiano nel quale si commemora la Resurrezione (sostituito anche dalla carne di pecora o di capra).



Ricette di Pasqua con l'agnello



Ancora oggi, l’agnello si trova su molte tavole italiane, insieme a uova sode, verdure e primizie di stagione.

Piatti pasquali con agnello


Agnello arrosto con patate

Agnello cacio e ovo (Abruzzo, brodettato nel Lazio)

Agnello agli aromi