Sagra delle Rane a Bornasco

Bornasco in provincia di Pavia si trova nel territorio pavese settentrionale vicino al fiume Olona. Abitato fin dal periodo romano come dimostrano alcuni reperti archeologici ritrovati nella zona, il suo nome sembra derivi dalla parola di origine celtico-latina "borna" che significa "limite" oppure dal nome personale latino "Bornum". Il territorio pianeggiante, prettamente agricolo, offre paesaggi coltivati a cereali, soprattutto risaie, e foraggi per animali.

(descrizione)

Territorio paludoso nel Medioevo, oggi terra di risorgive, il paesaggio pavese si presenta ricco di rete di canali e di corsi d'acqua che costituiscono un habitat ideale per la crescita delle rane che, insieme al riso, caratterizzano la gastronomia tradizionale e le ricette tipiche del territorio. Pietanze semplici e gustose, espressione della cultura gastronomica locale tramandata da massaia a massaia attraverso l'utilizzo di ingredienti genuini e sapori unici come i deliziosi salumi e il particolare risotto alle rane.

(descrizione)

Nella campagna pavese, molto tempo fa la rana era considerato un alimento dei poveri, un piatto sostanzioso. Negli ultimi anni, con la diminuzione delle risaie, si è ridotto anche il consumo di rane considerato ormai solo uno sfizio per pochi. La cittadina di Bornasco dedica alla rana l'annuale sagra delle rane, una festa in cui oltre a salumi e carni grigliate, saranno proposte specialità a base di rane: fritte, in padella e l'immancabile risotto. Stand, bancarelle e il tradizionale Palio della rana animeranno queste giornate di festa.