Solarolo, sagra della Polenta e Bisò

Abitato fin dall'età del Bronzo, come documentano numerosi ritrovamenti, Solarolo, è un piccolo comune in provincia di Ravenna che fu distrutto durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e poi subito ricostruito. Il castello di Solarolo, le cui mura furono realizzate nella seconda metà del 400 per volere dei Manfredi di Faenza, deve la fama alla sua inespugnabilità. Nel 2012 la cittadina fu decorata al merito civile in memoria dei caduti della Seconda Guerra Mondiale. Originaria del piccolo paese è la cantante Laura Pausini.

(descrizione)

Solarolo e il territorio romagnolo sono terra di ispirazione gastronomica, della buona tavola e della scoperta dei sapori tradizionali. L'agricoltura che da secoli ha favorito lo sviluppo economico di questi luoghi, ne ha facilitato anche lo sviluppo delle abitudini gastronomiche. Uova, farina e mattarello dominano i primi piatti romagnoli a base di pasta sfoglia, mentre formaggio, carne e insaccati sono sempre presenti nelle tavole delle feste; polenta e vin brulè ne riscaldono gli inverni.

(descrizione)

Nata per promuovere i prodotti tipici e le specialità gastronomiche, la sagra della polenta e bisò è un evento dedicato al territorio e all'agricoltura. Oltre a degustare un'appetitosa polenta calda condita con salsiccia o ragù romagnolo, a sorseggiare un buon bisò ossia il vino rosso cotto e i tipici sabadoni, ravioli dolci inzuppati nella saba, è possibile assistere alla mostra di macchinari agricoli ed incontri con esperti del settore. L'evento è animato con musica dal vivo e maxi tombola con ricchi premi.