Sagra della Podolica di Pescopagano

Pescopagano è un centro lucano in provincia di Potenza, che sorge su una rupe immersa nella verde valle dell'Ofanto. Uno straordinario panorama che è possibile ammirare dal belvedere del suo castello costruito nel XV secolo e di cui, ad oggi, non resta quasi nulla. Un paesaggio suggestivo dove il verde della flora è intervallata da costoni di roccia.

Un territorio da poter osservare direttamente attraverso rilassanti passeggiate naturalistiche. Il centro storico del paese è caratterizzato da edifici in stile neoclassico, alcuni dei quali sono stati costruiti tra il Settecento e l'Ottocento dopo il terremoto del 1694. Portali in pietra, eleganti decorazioni e palazzi gentilizi impreziosiscono Pescopagano e diventano un ottimo spunto per romantiche passeggiate tra le stradine del paese.

(descrizione)

La sua altitudine di 1000 metri e il territorio incontaminato diventa il luogo ideale dove far pascolare il bestiame, soprattutto bovini di razza podolica. La podolica è un'antica razza proveniente dalla Mongolia e, attraversando l'Ucraina, è giunta in Italia grazie agli Unni nel 452 d.C. In Basilicata la razza podolica è quella più diffusa, conservata e tutelata. Utilizzata sia per la produzione della carne, sia per la produzione casearia.

Le qualità organolettiche e l'allevamento degli animali allo stato brado rendeno inimitabile il suo sapore, soprattutto del caciocavallo podolico. Il Mipaaf (Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali) ha riconosciuto, a gennaio 2018, il marcio di qualità nazionale per l'allevamento podolico lucano.

(descrizione)

I sapori unici dei formaggi e la pregiata carne di razza podolica a km 0 saranno i protagonisti della Sagra della Podolica di Pescopagano. Un ricco percorso gastronomico in cui sarà possibile degustare i sapori della terra lucana, piatti a base di carne podolica, formaggi quali treccine, scamorze e l'ineguagliabile caciocavallo podolico.

La sagra della podolica di Pescopagano sarà animata dalla simulazione dell'antica vita contadina e da percorsi didattici in cui si potrà assistere ai diversi stadi di produzione del formaggio, dalla mungitura alla lavorazione della pasta filata. Stand gastronomici, musica e folclore arricchiranno il primo evento dedicato a questa razza autoctona.