Sagra della lingua del Santo a Zeminiana

Zeminiana, frazione del comune di Massanzago in provincia di Padova, sorge su un'area totalmente pianeggiante, attraversata dal fiume Muson Vecchio, principale corso d'acqua che attraversa l'intero territorio. Cittadina di origine romana, che a seguito del suo territorio paludoso è stata sottoposta a interventi di bonifica e segnata dalla centuriazione romana, visibile ancora oggi nella sua disciplina urbanistica.

(descrizione)

Territorio prevalentemente agricolo destinato alla coltivazione di cereali, granturco, uva e meloni, frutto tipico della zona e molto valorizzato dall'Amministrazione Comunale. Terra di allevamento del bestiame, di conigli, bovini e suini da cui si ricavano degli ottimi insaccati. Patria dell'apicoltura, il cui miele esportato all'estero, nel 2017 è salito al podio dei Sofi Awards, un prestigioso riconoscimento assegnato negli USA dalla Speciality food association per promuovere l'eccellenza culinaria nel mondo.

(descrizione)

Zeminiana nel mese di febbraio si anima con i festeggiamenti della storica sagra della "lingua del Santo" dedicata a S. Antonio di Padova affinchè portasse un pò di pioggia in un momento di aridità. La leggenda racconta che tra il 1880 e il 1900, il territorio attraversasse un periodo di forte siccità che mise a rischio tutta l'economia agricola sulla quale il paese si basava. Un uomo del paese di profonda fede e devozione a S. Antonio, dopo aver parlato con il parroco, fece il voto che se fosse piovuto il paese avrebbe festeggiato annualmente una festa in suo onore. La sagra è uno degli appuntamenti enogastronomici in cui sarà possibile degustare la gastronomia locale e i sapori autentici di una volta come toro allo spiedo, fagioli e carciofi alla veneta, radicchio, risotto e molto altro ancora. Stand gastronomici, serate danzanti e processione rievocativa e religiosa con la reliquia del Santo faranno da cornice ad uno degli eventi storici più sentiti nel Veneto.