Sagra dell'Asparago Selvatico a Satriano di Lucania

Un territorio tutto da scoprire

Immerso nel Parco Nazionale dell'Appennino Lucano, nella Valle del Melandro, Satriano di Lucania è un delizioso borgo medievale in provincia di Potenza. Conosciuto come il paese dei murales del mezzogiorno per la quantità di dipinti che impreziosiscono il suo centro storico, Satriano di Lucania è anche il paese natale del pittore lucano del seicento Giovanni De Gregorio, noto come il "Pietrafesa".

Il caratteristico borgo offre suggestivi panorami, antichi palazzi, splendidi portoni di ferro e grazie alla sua ricchezza artistica fa parte dei 190 "Borghi autentici d'Italia". Un territorio affascinante caratterizzato da boschi, roccie calcaree, natura selvaggia ed incontaminata dove è possibile praticare trekking, passeggiate a cavallo e tante altre attività all'aperto godendo del relax del territorio circostante.

Tante e diversi le occasioni per poter scoprire questo angolo della Basilicata e i suoi tesori: dall'incantevole scenario delle cascate di Savoia all'affascinante Faggeta, dalle splendide Grotte di Pertosa fino all'impressionante Ponte alla Luna il ponte tibetano più alto d'Italia. Un territorio da vivere e scoprire tutto l'anno: in inverno ciaspolate sulla neve, ad Aprile e Maggio alla ricerca di asparagi con la Sagra dell'Asparago Selvatico, da Giugno a Settembre godendo dello spettacolo delle cascate e in autunno con la raccolta delle castagne.

Asparago lucano, una vera delizia per il palato

(asparago selvatico lucano)

L'asparago selvatico lucano, inizia la sua comparsa con la fine dell'inverno, regalando generosi raccolti per tutta la primavera. Il tipico sapore amarognolo che lo caratterizza, lo rende molto ricercato e amato da tutti coloro a cui piace intraprendere lunghe passeggiate in ambienti rurali e boschivi. Ricchi di proprietà nutritive, gli asparagi selvatici sono utili per depurare l'organismo, stimolare la diuresi e regolarizzare l'intestino.

La raccolta degli asparagi selvatici avviene tagliando il turione, ossia la parte tenera del ramo con il germoglio. In cucina si utilizza dopo averlo lessato oppure cotto direttamente in padella e rappresenta un contorno perfetto per accompagnare qualsiasi tipo di alimento, formaggi, carne, pesce o uova. Ideale anche come condimento per primi piatti a base di pasta o riso. Una grande opportunità per gustare i piatti tipici lucani, scoprire il territorio incontaminato in cui cresce l'asparago lucano, è offerta ogni anno il 25 aprile e in replica il 1 maggio, dalla Sagra dell'Asparago Selvatico a Satriano di Lucania.

L'asparago lucano regna nei tanti piatti che caratterizzano la gastronomia della Basilicata. Ricette che si collocano all'interno della cucina tradizionale lucana, costituita da ingredienti locali, saporiti e genuini. Orecchiette, fusilli e cavatelli fatti a mano conditi con sugo di carne e una grattata di ricotta salata. Ma anche fagioli patate e baccalà, peperoni ripieni, peperoni cruschi e peperoncini. Di quest'ultimi Satriano è la sede dell'accademia del peperoncino lucano, una spezia autoctona della valle del Melandro.

A Satriano è tempo di gustare l'asparago selvatico lucano

(Sagra dell'Asparago Selvatico lucano)

Con l'arrivo della bella stagione e la frenesia quotidiana dei tanti impegni lavorativi e personali si sente il bisogno di evadere e di entrare in contatto con la natura che ci circonda. Cosa c'è di meglio di un'escursione nei boschi alla ricerca degli asparagi selvatici lucani? Satriano di Lucania vi offre la possibilità di partecipare alla raccolta di questa prelibatezza, di assaporare i prodotti tipici, di partecipare ad un pranzo a base di asparagi presso un'azienda agricola e naturalmente di portare a casa il vostro bel mazzo di asparagi.

Satriano di Lucania festeggia l'asparago attraverso la Sagra dell'Asparago Selvatico, una serie di giornate all'insegna di escursioni didattiche e raccolta di questo prelibato alimento selvatico. L'evento, organizzato dall'associazione Eventi Green in collaborazione con l'agenzia Ivy Tour, è previsto il 25 aprile e viene replicato nella giornata del 1 maggio. Gli amanti di questo prodotto, ottimi da gustare accompagnandoli ad un uovo alla coque oppure come base per una deliziosa frittata, potranno dopo una lunga e gratificante fatica nella ricerca, portarsi a casa il proprio raccolto.

La Sagra dell'Asparago Selvatico inizia alle ore 9.00 con escursione e assaggio dei prodotti tipici e si conclude con il pranzo completo di un menù a base di asparagi. E per chi non fosse interessato all'escursione, nessun problema, può concedersi una giornata culturale visitando il museo, il sito archeologico e il paese di Satriano. Insomma a fine aprile è tempo di asparagi e ce n'è per tutti i gusti!

Informazioni utili

DOVE

Agriturismo Fattoriabio, contrada Serra 16 - Satriano di Lucania (Potenza)

QUANDO

25 aprile e 1 maggio 2019

ORARIO

dalle ore 9.00

INGRESSO

  • adulti: € 30 comprende pranzo completo bevande incluse, escursione ricerca asparagi, visita guidata in fattoria;
  • bambini da 4 a 12 anni: € 15 comprende menù bambini, escursione e visita

Come arrivare

In Auto

  • da Nord: prendere l'autostrada A3 ed uscire a Polla. Proseguire per Potenza con la SS407 ed uscire a Tito. Continuare sulla SS45 seguendo le indicazioni per Satriano di Lucania;
  • da Sud: prendere la SS106 Jonica ed uscire a Metaponto. Seguire le indicazioni per Terni. Proseguire fino ad Amelia e prendere la superstrada E45 ed uscire a Montecastrilli.

In Treno

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Potenza che dista circa 26 km da Satriano di Lucania. Da qui è possibile spostarsi con autobus regionali SITA SUD. Per info e orari, clicca qui.

Imposta il navigatore e calcola il percorso per arrivare a Satriano di Lucania.