Sagra del Vino a Casarsa della Delizia

Situato tra l'arco alpino e il mare Adriatico, tra la bassa e l'alta pianura, Casarsa della Delizia è un cittadina del Friuli Venezia Giulia attraversata dalla linea delle risorgive, ossia da numerosi corsi d'acqua, anche di una certa importanza, che hanno influenzato il territorio soprattutto da un punto di vista agricolo. Paese natale di Pier Paolo Pasolini che qui trascorse parte della sua vita, Casarsa della Delizia è nota anche come importante centro vitivinicolo.

(descrizione)

Fin dall'antichità la vite è stata sempre presente nel territorio del Friuli Venezia Giulia e ancora oggi riveste un ruolo fondamentale, tanto che la regione può vantare 25 varietà autoctone. Una tradizione enologica radicata nel tempo, attraverso l'uso di metodi di cure e potature dei vitigni che si sono diffusi anche in altre parti d'Italia e all'estero e da cui sembra derivi proprio il termine " Metodo Casarsa" in onore della cittadina friulana.

Nel corso degli anni la viticoltura ha subito delle variazioni dovute ai cambiamenti di gusto e di mercato, ma in questo scenario i vini friulani hanno comunque rappresentato le punte di eccellenza della vitivinicoltura italiana, capace di conquistare il mondo attraverso il loro inconfondibile gusto. Terra di Malvasia, Refosco, Pinot, Chardonnay, Sauvignon, Merlot, Verduzzo Friulano, Ribolla Gialla, Collio, Friulano (ex Tocai Friulano, la cui denominazione è stata modificata dopo la causa con l'Ungheria) e molti altri ancora.

(descrizione)

Casarsa della Delizia, durante il periodo primaverile apre le porte alla storica vetrina dedicata ai vini del Friuli Venezia Giulia: la Sagra del Vino. La città del vino diventa un importante punto di riferimento per gli appassionati enologi ma anche per i tanti turisti provenienti non solo dall'Italia ma anche dalla vicina Slovenia e Austria.

Stand gastronomici arricchiranno il tanto atteso evento, un'occasione per poter degustare i prodotti enogastronomici della regione, iniziando dal formaggio Montasio, magari abbinandoli ad un buon bicchiere di vino. Le tipicità del territorio saranno al centro di questa importante kermesse ma il vero protagonista è il vino friulano con una particolare attenzione agli spumanti friulani, che negli ultimi anni hanno avuto una crescita delle vendite.