Sagra del Tartufo a Castel del Rio

Il borgo di Castel del Rio in provincia di Bologna sorge lungo il fiume Santerno, immerso in un paesaggio variegato che alterna tratti montani a quelli collinari e che rende il territorio uno tra i più interessanti dell'Appennino tosco-romagnolo. Le origini del borgo risalgono intorno al VI e VII secolo con la nascita dei primi nuclei abitativi da parte di alcune famiglie lombarde per fuggire dall'invasione barbarica.

La storia di Castel del Rio è legata alla famiglia Alidosi che per oltre quattrocento anni ha governato su queste terre, lasciando il loro segno attraverso importanti monumenti, tra i quali Palazzo Alidosi con il suo cortile interno e l'elegante loggiato, e il Ponte Alidosi a schiena d'asino che permette di attraversare il fiume Santerno.

(descrizione)

Il territorio dominato da fitti boschi e castagneti offrono sfumature cromatiche, profumi e pregiati prodotti quali funghi porcini, tartufi e la nota castagna tipica della zona dal sapore dolce e intenso, il Marrone di Castel del Rio protetto dal marchio Igp. I ricchi boschi di querce, castagne, pini e faggi custodiscono il pregiato oro nero, il tartufo, un tubero spontaneo dal profumo intenso, dal gusto deciso e sofisticato.

Il tartufo cresce spontaneamente in prossimità delle radici di alcuni alberi con il quale stabilisce una simbiosi. La sua maturazione corrisponde all'intensità di profumo che sprigiona, al fine di attirare animali selvatici e diffondere le sue spore per la nascita di nuovi tuberi. L'Emilia Romagna vanta diverse varietà di tartufo, che insieme ai funghi, sono i protagonisti di numerose ricette regionali.

(descrizione)

Castel del Rio organizza nel mese di settembre la tradizionale Sagra del Tartufo, in cui è possibile gustare le tante prelibatezze a base di tartufo e non solo. L'evento è animato da un ricco menu, stand gastronomici, spettacoli, musica e dal tradizionale mercato dove poter acquistare il pregiato tartufo.

La sagra del tartufo diventa l'occasione non solo per degustare il protagonista dell'evento e le tradizioni gastronomiche del territorio, ma anche per passeggiare e ammirare le bellezze architettoniche e paesaggistiche di Castel del Rio.