La Sagra dal Frico di Carpacco

Carpacco è una frazione del comune di Dignano, situato tra Codroipo e Spilimbergo. Dignano sorge lungo il corso del fiume Tagliamento, in provincia di Udine. I primi insediamenti risalgono all'875. Il paese di Dignano fu totalmente ricostruito in seguito alle inondazioni del Tagliamento nel 1276 e la successiva nel 1327.

La caratteristica cittadina offre la possibilità di passeggiare tra i vicoli del centro storico, ammirando luoghi di interesse storico-culturale quali: la Pieve dei Santi Pietro e Paolo, tra le più antiche del Friuli, che presenta al suo interno affreschi del Settecento; la casa Pirona-Bisaro, un raro esempio di casa carnica; le due filande di Dignano e Carpaco esempi di archeologia industriale e il pittoresco monumento dedicato a Pinocchio, alto 5 metri e ricavato da un tronco di pino.

(descrizione)

Una delle preparazioni culinarie tipiche del Friuli, soprattutto della Carnia, la cui origine risale al XV secolo, è il Frico. Il Frico è un piatto molto diffuso e apprezzato, nato per recuperare le parti di scarto del formaggio. In origine, fino alla fine dell'Ottocento, la pronuncia friulana originaria era con l'accento sulla "o" fricò, ma successivamente la lingua italiana ha influenzato il dialetto friulano, portando l'accento dalla "o" alla "i" frìco.

Per la realizzazione del Frico fondamentale è l'uso del formaggio, generalmente Montasio, che viene fuso ed amalgamato a patate e cipolle e cotto tutto insieme in una padella con burro, olio e sale. Il Frico assume la forma di una grossa frittata dorata. Molte le ricette, ogni famiglia ha la sua, e tante le versioni con aggiunta di nuovi ingredienti come pancetta, speck o erbe aromatiche.

(descrizione)

Generalmente utilizzato nei giorni di festa, questa piatto consumato come secondo, piatto unico o come aperitivo accompagnato da un calice di vino, viene celebrato attraverso la Sagra del Frico di Carpacco. La sagra nasce nel 1982 dagli associati di un caseificio con il nome di Fieste de Latarie per raccogliere delle disponibilità liquide e far fronte ad interventi strutturali della latteria. Nel corso degli anni la sagra si trasformò e nel 1987 assunse il nome di Sagra dal Frico di Carpacco.

Valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti è oggi l'obiettivo primario di questa grande manifestazione che, nel corso degli anni, ha assunto una dimensione sempre più grande e richiama molti turisti da tutto il Friuli e dintorni. Degustazioni, spettacoli e musica fanno da contorno alla pietanza preferita dai friulani, il Frico.