La Fiera di San Biagio a Magenta

 

Magenta in provincia di Milano è caratterizzato da un territorio pianeggiante tipico della pianura padana. Le sue origini sono ricollegabili alla discesa dei Galli nella penisola italiana e la sua storia è legata a molti avvenimenti storici, ma quello di maggior rilievo è la celebre Battaglia di Magenta durante la Seconda Guerra d'Indipendenza nel 1859. Lo scontro di Magenta viene ricordato come il primo evento che diede origine al processo di unificazione dell'Italia e vide l'esercito franco-piemontese dominare su quello austro-ungarico.

 

(descrizione)

 

Territorio prettamente agricolo, Magenta offre una vasta gamma di prodotti enogastronomici; dalla tipica polenta realizzata con farina gialla bergamasca ai caratteristici salumi come il Brianza, il Verzin, la Luganiga e il salame Milano; conosciuto è il suo panorama caseario, dove spicca il Bettelmatt, il Bitto e il Gorgonzola. Patria del panettone, torta sbrisolona e pan de mej.

 

(descrizione)

 

Gran parte delle tipicità territoriali sarà possibile degustare tra le tante bancarelle presenti alla Fiera di San Biagio. A febbraio, in occasione del Santo Patrono, Magenta apre i festeggiamenti con la consueta fiera di merci, macchine agricole e bestiame che fanno da cornice alle tante attività ludiche e ricreative. La Fiera di San Biagio, molto sentita dai magentini, ha origini contadini remote; organizzata annualmente per mantenere viva la tradizione, l'antica fiera offre ai tanti visitatori la possibilità di assaggiare la busecca (o trippa), polenta, panettone e i maron di Cuneo, le castagne.