Il Grappolo d'Oro di Chiuro

A pochi chilometri da Sondrio, immerso nel paesaggio della media Valtellina, si trova Chiuro, una splendida località ricca di storia e natura. Il paese è circondato da un affascinante paesaggio naturalistico, ricco di suggestivi terrazzamenti di vigneti e frutteti che rendono unico il territorio valtellinese.

Il centro storico impreziosito dalle tracce del suo passato, conserva un impianto medievale riscontrabile negli edifici nobiliari e nelle corti. Le strette vie e i suggestivi scorci del centro sono un ottimo punto di partenza per escursioni e passeggiate e offrono al visitatore la possibilità di un turismo naturalistico ed enogastronomico.

(descrizione)

La ricchezza del territorio della media Valtellina si esprime nei prodotti vinicoli che il luogo produce. Meta preferita dagli appassionati di vino, i quali possono godere di oltre 140 ettari di terreno coltivati a vigne doc, da cui emergono etichette di grande pregio come Chiavennasca, Nebbiolo delle Alpi, Rosso doc della Valtellina, Valtellina Superiore e tanti altri ancora.

Chiuro rappresenta oggi la capitale del vino valtellinese grazie ai suoi vitigni, importante risorsa economica e paesaggistica. La vigna coltivata lungo le pendici della montagna, vanta una storia secolare, tanto da essere menzionata da Leonardo da Vinci.

(descrizione)

L'affascinante borgo di Chiuro diventa lo scenario ideale di un'importante manifestazione enologica: il Grappolo d'Oro. Un appuntamento annuale con i grandi vini valtellinesi tra convegni, eventi, spettacoli e itinerari gastronomici. Le antiche corti e le vie del centro storico si arricchiscono di stand dove è possibile degustare vini e prodotti gastronomici della Valtellina.

Un tuffo nel passato medievale di Chiuro attraverso la rievocazioni di antichi mestieri e la spettacolare competizione della corsa delle botti. Un'occasione per vivere il mese di settembre tra i sapori e i profumi della Valtellina, assaporando la viticoltura di montagna valtellinese.