Festa di San Leone a Saracena

Saracena località in provincia di Cosenza, è situata in una collina rocciosa nella valle del Garga e inserita nel Parco Nazionale del Pollino. Il suo centro storico, ricco di vicoli e stradine arroccate, è occupato da antichi edifici, da chiese e da un museo che attrae tutti gli appassionati dell'arte. Il suo territorio montano offre uno splendido panorama fatto di cavità carsiche, parete calcaree, boschi, colline, una meta ideale per gli amanti della natura, per gli escursionisti e per tutti coloro che vogliono vivere un turismo all'insegna del relax.

(descrizione)

Saracena è un territorio prevalentemente agricolo, ricco di uliveti millenari e antichi vigneti da cui si producono alcune delle eccellenze calabresi: l'olio extravergine di oliva Bruzio dop Fascia Prepollinica, il vino Moscato Passito e il vino Pollino Rosso doc. L'olio Extravergine Bruzio, dal colore verde con riflessi giallo e dal sapore fruttato, è stato il primo olio calabrese ad ottenere nel 1997 il marchio dop; Saracena è anche patria del Moscato Passito, un vino passito da meditazione, prodotto con antichi procedimenti e ottenuto da un vitigno autoctono presente esclusivamente nel territorio di Saracena. Meta ideale per un turismo enogastronomico, per tutti i buongustai della buona cucina tradizionale, la località cosentina è anche la culla di altri prodotti tipici come salumi, soppressata, capocollo, capretto al forno, ventresche, baccalà  ma pure di pasta fatta a mano come maccheroni cavati con ferro, lagane e ceci, orecchiette al pomodoro, minestre di verdure e fagioli.

(descrizione)

Saracena è anche tradizione, usanze, aggregazione e identità culturale che è possibile ritrovare nel mese di febbraio nella celebrazione del Santo Patrono, San Leone, l'appuntamento annuale più importante della località calabrese. Due giorni di festa che inizia con una grande fiaccolata, accompagnata da canti e musica tradizionale e prosegue con l'accensione di grandi falò nei diversi rioni del paese che illuminano Saracena fino al giorno seguente. Un antichissima tradizione dove gruppi di giovani e anziani ballando e suonando strumenti musicali tradizionali, sfilano nei diversi rioni in cui vengono allestiti tavoli imbanditi di piatti tipici, di salumi, di ottimo vino locale e del pregiatissimo Moscato di Saracena.