Rovescala: Primavera dei vini e Festa della Bonarda

Rovescala è una piccola località in provincia di Pavia, le cui origini risalcono all'epoca medievale, presumibilmente nel 943 quando i Re d'Italia Ugo e Lotario donarono il territorio al vescovo di Pavia e da cui fu creato il feudo dei conti di Rovescala. Recenti scavi archeologici hanno portato alla luce utensili, anfore, vasi, bottiglie che fanno pensare alla presenza di un villaggio prima dell'anno mille, riconducibile all'età romana.

(descrizione)

Situato nell'Oltrepò Pavese, il territorio si caratterizza per le sue dolci colline argillose che lo rendono adatto alla produzione di vini di alta qualità, di rossi strutturati e di bianchi aromatici. Rovescala è un paese in cui la tradizione viticola è molto profonda negli abitanti, in cui gran parte di loro possiede un vigneto ben curato. Rovescala è la culla del vino Bonarda ricavato dal vigneto croatina. Vitigno a bacca rossa è stato introdotto in queste zone fin dal Medioevo. Il suo nome sembra derivi da "cravattina" in riferimento al fatto che veniva bevuto durante le sagre popolari dai contadini per l'occasione indossavano il vestito delle feste.

(descrizione)

Una gita fuori porta per apprezzare il vino e la storia del territorio dell'Oltrepò Pavese, una degustazione delle migliori etichette, vi aspetta ogni anno nel mese di marzo a Rovescala con la Primavera dei vini e la Festa della Bonarda. Un assaggio dei migliori vini del territorio, dal rosso e aromatico Bonarda, principe dell'evento, al cabernet sauvignon, dal pinot bianco alla malvasia e allo chardonnay. Un tour enogastronomico con i piatti locali e ricette tipiche, il tutto accompagnato da musica e intrattenimento anche per i più piccoli.