Falò di San Giuseppe a Matera

Matera, in Basilicata, sorge al confine dell'altopiano delle Murgie. È conosciuta prevalentemente per i suoi antichissimi sassi che le attribuiscono l'appellativo di "Città dei Sassi" e la inseriscono tra i siti considerati patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Città dalla bellezza unica, è stata nominata Capitale Europea della cultura 2019. Luogo ricco di suggestioni ed emozioni, il cui territorio conserva testimonianze di insediamenti umani risalenti al periodo paleolitico. Una delle città più antiche dove arte, cultura, storia si fondono facendo respirare un'atmosfera passata ma ancora presente. La conformazione rocciosa del territorio e la presenza dei sassi sono uno dei motivi principali per cui è stata spesso scelta come set di importanti produzioni cinematografiche come "The Passion" di Mel Gibson  e "Il Vangelo secondo Matteo" di Pasolini.

(descrizione)

Centro di agricoltori e pastori, Matera è famosa per la coltivazione dei cereali, in particolare del grano duro, dell'olio e del vino. Una cucina povera, tradizionale fatta con ingredienti semplici ma ricca di gusto. Un ruolo fondamentale è svolto dal pane di matera che ha ricevuto il riconoscimento igp nel 2008, preparato ancora secondo antiche tradizioni. Terra di formaggi, salumi e carni come i tipici agnello a cutturidd e la pecora alla pignata, ma anche di legumi che sono alla base del tradizionale piatto la crapiata. Pasta fatta in casa, orecchiette, cavatelli, strascinati e tantissime altre pietanze genuine cucinate con ingredienti locali che esaltano la cucina materana che racchiude in se tutta la storia di una tradizione rupestre.

(descrizione)

Matera festeggia il giorno di San Giuseppe accendendo dei grandi falò nei diversi rioni della città. Il Falò di San Giuseppe attira ogni anno parecchia gente sia adulti che bambini, che riuniti intorno al fuoco, gustano piatti tipici del luogo ma soprattutto le deliziose zeppole di San Giuseppe. Un dolce soffice preparato con pasta choux fritta o al forno e poi ricoperta con crema pasticcera e amarene sciroppate. Una tradizione per la città dei sassi che si tramanda da generazione, per celebrare il patrono dei falegnami, San Giuseppe. Un antico rito che unisce la tradizione cristiana al culto pagano.