Tanca Gioia: U-Tabarka

La cantina nasce come idea nella mente dei fondatori durante una notte in barca a vela, una ventina di anni fa: fondare un’azienda vitivinicola a Carloforte, nell’isola di San Pietro, in Sardegna. Con la cantina Tanca Gioia nasce anche la linea di vini "U-Tabarka", nome collegato alla famosa località tunisina, un tempo colonia genovese, poi nel 1738 abbandonata dai pescatori, che scelsero di rifugiarsi proprio nell’isola di San Pietro. Dapprima elaborando vini come Carignano e Vermentino, in seguito sono stati aggiunti Nasco Aromatico, Moscato di Calasetta e Bovaleddu

(descrizione)

La coltivazione delle viti è portata avanti limitando al minimo gli interventi umani, con trattamenti tradizionali e poca o nessuna irrigazione. Ogni annata è figlia dei giorni di sole, di vento e di pioggia che le piante hanno vissuto. Ogni annata è particolare. Il suolo sabbioso ed il vento umido dal mare ci regalano vini sapidi e minerali. Durante la vinificazione vengono mantenuti i profumi, eleganza e carattere.

(descrizione)

Tutti i vini vivono ed evolvono in acciaio e vetro, non viene fatto uso di legno. Grappoli che in cantina vengono valorizzati pienamente nella loro intrinseca identità, per cui l’intervento dell’uomo è limitato il più possibile. Il risultato sono vini quali il Giancu, il Ventou de Ma e il Perdigiournou, e ancora il Roussou, il Ciu Roussou e il Tabarkino, per finire con il Flamingo, il Quae e il Seianna. Etichette, uniche nel loro genere, ricche di sapidità e di mineralità.