Crotta di Vegneron

Cantina cooperativa che nasce nel 1980 grazie all’impegno di circa 25 soci. Oggi con più di 70 soci è arrivata a produrre 200.000 bottiglie. Raccoglie le uve di due importanti zone di produzione che danno il nome alle denominazioni di origine Chambave (che comprende anche i comuni di Châtillon, Saint Vincent, Saint Denis e Verrayes) e Nus (che comprende anche i comuni di Quart e Fénis).

Generazioni di abili "Viticulteurs" da sempre impegnati ad ottenere il massimo della qualità dai vitigni valdostani che crescono su ripidi pendii. Un antico rapporto tra vitigni autoctoni e territorio che diventa il suo punto di forza.

(descrizione)

Sono vitigni tradizionali coltivati con orgoglio e capacità dove le vinificazioni sono rispettose di un terroir dalle mille varianti. La cantina è a Chambave, piccolo borgo della Valle d’Aosta. Le aziende viticole che fanno parte della cooperativa gestiscono spesso piccole proprietà, sparse su un territorio dove non è sempre possibile attuare una razionale meccanizzazione delle operazioni di vigna, con il conseguente incremento delle ore di lavoro, una viticoltura cosiddetta eroica!

(descrizione)

La filosofia di La Crotta di Vegneron è marcatamente votata alla valorizzazione dei vitigni autoctoni come Petit Rouge, Fumin, Vien de Nus oltre, a quelli tradizionali come Muscat de Chambave e Nus Malvoisie.

La produzione dell’azienda verte anche su vitigni dai nomi più internazionali come Pinot Noir, Gamay e Müller Thurgau che perfettamente si adattano ai terreni ed al clima valdostano. In cantina, ogni passaggio produttivo viene costantemente e rigorosamente monitorato, al fine di arrivare a valorizzare ed esaltare ciò che la stagione e il territorio sono stati in grado di esprimere nel frutto.

Nasce in questa maniera una gamma di vini di assoluto livello, dai monovitigni alle selezioni, dai passiti agli spumanti, per concludere con le grappe.