Cavit

Cavit (Cantina Viticoltori del Trentino) è una cooperativa che unisce 10 cantine sociali trentine con 4500 viticoltori associati.

Oggi Cavit raccoglie, esamina e seleziona le materie prime prodotte dalle cantine associate, controllando ogni fase: dall’affinamento all’imbottigliamento, il tutto nel rispetto dell’ambiente. Cavit collabora con il rinomato Istituto Agrario di San Michele all’Adige (Fondazione Edmund Mach), che forma i tecnici più qualificati, e con altri centri di ricerca enologica nazionali.

Il risultato è una qualità premiata da innumerevoli riconoscimenti nazionali e internazionali. La storia di Cavit inizia nel 1950, quando alcuni viticoltori, consapevoli dell’unicità della loro terra e desiderosi di valorizzare i loro prodotti, si associano dando vita a un Consorzio di Cantine Sociali, embrione di Cavit.

Il Consorzio nacque per assistere le cantine associate e promuovere la “cultura” del vino di qualità in tutta la regione, supportando i viticoltori in ogni fase. Nel 1957 alla funzione tecnica venne affiancata la funzione commerciale: il Consorzio si dotò di una cantina per le accresciute esigenze degli associati. Nel 1964 venne costruita l’attuale sede di Ravina di Trento, potenziata a partire dal 1977 fino a raggiungere gli odierni 80.000 mq.

Da allora Cavit è diventata il punto di riferimento per la produzione vitivinicola trentina.