Casanova di Neri

Nel 1971 Giovanni Neri fonda la cantina omonima dopo aver acquistato una vasta tenuta nel territorio di Montalcino, con un obiettivo semplice e ambizioso: creare un grande Brunello di Montalcino. Oggi Casanova di Neri è diventata una cantina modello a Montalcino e i suoi vini hanno ottenuto l'approvazione internazionale.

(descrizione)

La proprietà di vigneti di alto livello si aggira sui 55 ettari, suddivisi in 5 poderi: Pietradonica, Le Centine, Cerretalto, il Fiesole ed il Podernuovo. Ciascuno di questi ha le sue caratteristiche particolari, sia come posizione climatica che come tipo di terreno.

(descrizione)

Le sei etichette della cantina rispecchiano i vigneti da cui provengono. Grande attenzione viene dedicata alle vigne, dove nulla è lasciato al caso e i metodi adottati sono rigorosamente biologici per rispettare in modo assoluto la natura.