Azienda Agricola Elena Fucci

L’azienda agricola di Elena Fucci prende vita negli anni 2000, quando in famiglia si discuteva se vendere i bellissimi vigneti di proprietà che circondano l’abitazione; mentre la giovane vignaiola, Elena Fucci, supportata dai genitori, decise di prenderseli a carico. 

Appezzamenti splendidamente esposti e situati a Contrada Solagna, nel comune di Barile, in provincia di Potenza, nel cuore della denominazione dell’Aglianico del Vulture. La cantina prese vita con la vendemmia 2000, inizialmente affiancati da un professionista esterno e dal 2004 seguita totalmente in prima persona.

(descrizione)

La scelta fin dall’inizio, fu quella di puntare tutto su un'unica etichetta; il “TITOLO” immaginandolo fin da subito come un vino da serie A, (quelli che i francesi chiamano crù). Un unico vino per motivi oggettivi legati alle rese dei vigneti e la qualità data dalla maturità delle piante; un unico vino per rappresentare al meglio la specificità dell’Aglianico e la territorialità del Vulture, che offre a questo vitigno un espressione unica; un mix di microclima e di terroir che in Contrada Solagna del Titolo regala una delle migliori espressioni possibili.

(descrizione)

Uno dei più grandi complimenti che è stato rivolto al TITOLO è la riconoscibilità tra gli altri vini; riconoscibilità che è proprio fondata sulla rappresentatività del territorio da cui nasce. Un terreno di tipo vulcanico, passeggiando tra i filari è sempre ben visibile a poche centinaia di metri il Monte Vulture, l’antico vulcano spento che ha dato origine ai costoni lavici dove sorgono le mie vigne, la mia casa e l’abitato di Barile.

Un terreno fortemente minerale, dal colore scuro e pozzolanico, su cui si può chiaramente leggere la storia e la vita del vulcano; le fasi eruttive composte da colate laviche, di lapilli o di ceneri, intervallati da fasi di stasi composte da strati di argilla. Tutto questo si ritrova nel bicchiere quando si assapora i profumi e il gusto del vino.