Azienda Agricola Cianfagna

È dal 1860 che la famiglia Cianfagna è dedita alla produzione agricola. La cantina, invece, nasce nel 1999 quando Vincenzo Cianfagna subentra nella gestione aziendale al papà Pasquale. Fin dalla fondazione, l’Azienda si è posta come obiettivo la produzione di vini di qualità, che contribuiscano a valorizzare il territorio e i vitigni autoctoni della zona.

La tenuta si trova ad Acquaviva Collecroce, in provincia di Campobasso, in uno splendido territorio collinare a soli 30 chilometri dal mare. I terreni di matrice argillosa, il clima mediterraneo, ventilato, con buone escursioni termiche, costituiscono un habitat perfetto per la coltivazione della vite. In particolare della tintilia, antico vitigno autoctono a bacca rossa. Gli ettari vitati nel 1999 sono 4 di cui 3 di tintilia e 1 di aglianico. 

(descrizione)

L'impianto è scaturito da attenti studi e da un periodo di sperimentazione e ricerca sul vigneto con l'Università del Molise che a portato a scegliere il filare cordone speronato. La scelta della posizione dei vigneti è maturata al fine di creare un ideale pedoclima per la tintilia.

È stata per questo selezionata una zona, dove il terreno è prevalentemente argilloso. Il clima presenta delle buone escursioni termiche non solo tra le stagioni ma anche tra giorno e notte. Una passeggiata poco attenta per i filari denota una cura incredibile per queste piante, tenute come fosse un giardino.

(descrizione)

Non c'è irrigazione e la produzione è tenuta molto bassa per ottenere la massima qualità dal vigneto. Pochissimi trattamenti di solo zolfo e rame, che sono pietre naturali, la proteggono da possibili attacchi di funghi e parassiti.

Tutta quest'attenzione e cura meticolosa per il vigneto è frutto sia di una cultura e educazione familiare di rispetto e amore per la terra ma anche della preparazione di Vincenzo Cianfagna, specializzato in agronomia, che lo porta a occuparsi in prima persona dei vigneti.

L'obiettivo è di portare in cantina un'uva sanissima per poterla vinificare con tecniche tradizionali senza alcuna sofisticazione. Il livello di solfiti presente nei vini Cianfagna è inferiore a quello consentito in agricoltura biologica.