Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP

Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP

Il Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP si caratterizza per le carni dei maiali che si nutrono solo di castagne e di ciò che offre il territorio boscoso dove vivono, senza l'aggiunta di mangimi.

Le caratteristiche

(descrizione)

Il Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP si presenta sempre con la cotenna e con uno spessore di 3 cm (cotenna esclusa). Al taglio il colore è bianco con la cotenna da un lato e la possibilià di un sottile strato di carne magra. Ha una consistenza compatta ma comunque morbida. Al palato, il sapore è piacevole e ricorda le erbe usate nella miscela.

La storia

(descrizione)

Il Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP si produce da moltissimo tempo. I documenti storici relativi a tale prodotto risalgono al 1570 con la distribuzione di prodotti agli indigenti da parte dei refettori del monastero di Sant’Orso. Ciò a dimostrazione del fatto che nei secoli passati esisteva una cultura del lardo molto sviluppata, seguendo specifici metodi di produzione e conservazione, utilizzati ancora adesso dalle maestranze locali.

La produzione

(descrizione)

Il Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP si realizza selezionando i tagli di carne piu adatti. Questi vengono tagliati, squadrati, rifilati e messi negli appositi contenitori di legno di castagno detti "doils" a temperature basse per non modificare le caratteristiche del prodotto. La collocazione nei doils prevede strati alterni di lardo, sale e una miscela di erbe aromatiche. Si procede fino al riempimento del recipiente che viene infine ricoperto con acqua salata, portata prima a ebollizione e poi lasciata raffreddare in modo da ottenere la salamoia necessaria per la conservazione del prodotto. Il lardo deve riposare nei doils per un periodo non inferiore ai tre mesi.  

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

Il Valle d'Aosta lardo di Arnad DOP si conserva in luoghi freschi e umidi o avvolto in un panno in frigorifero per conservarne le ottime caratteristiche organolettiche. La tradizione vuole che si consumi con miele e pane scuro tipico valdostano o con le castagne, anche se ultimamente non si disdegnano utilizzi diversi anche come ingrediente principale nelle ricette.