Terra di Bari DOP - olio EVO

Terra di Bari DOP - olio EVO

L'olio extra vergine d'oliva terra di Bari DOP si caratterizza per un'acidità molto bassa e un punteggio al panel test maggiore o uguale a 7 (un test in cui una giuria di esperti assaggia l'olio definendone le peculiarità).

Le caratteristiche

(descrizione)

L'olio extra vergine d'oliva terra di Bari DOP ha caratteristiche leggermente diverse per colore, odore e sapore, a seconda della zona di produzione dalle quali provengono le olive utilizzate per la sua produzione.

La storia

(descrizione)

L'olio extra vergine d'oliva terra di Bari DOP fa parte di un processo che nasce addirittura nell'era neolitica (5.000 a.C.). Tuttavia la coltivazione olivicola acquisì importanza con l'avvento dell'Impero Romano. Successivamente, con il Regno di Napoli, l'olio fece la fortuna di molte famiglie nobili dell'epoca che, grazie ai loro agganci commerciali, esportarono per primi questo prodotto in tutta Italia ed Europa.

La produzione

(descrizione)

L'olio extra vergine d'oliva terra di Bari DOP si produce con le olive raccolte tutti gli anni entro il 31 gennaio, a mano o con specifici macchinari. Le olive raccolte devono essere utilizzate nei processi di oleificazione entro 2 giorni dalla loro raccolta.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

L'olio extra vergine d'oliva terra di Bari DOP si conserva in luoghi freschi e asciutti, lontano da fonti di calore, luce e odori particolarmente forti. Per assaporarne al meglio le peculiarità è preferibile consumarlo entro 4-6 mesi dalla molitura. Ottimo, per il suo sapore deciso, gustato su bruschette, nel classico pinzimonio, per condire pesce o ricette della tradizione pugliese.