La pesca e la nettarina di Romagna IGP

La pesca e la nettarina di Romagna IGP

La pesca e la nettarina di Romagna IGP sono particolarmente dissetanti e rinfrescanti grazie alla quantità di acqua presente nella loro polpa.

Le caratteristiche

(descrizione)

La pesca e la nettarina di Romagna IGP hanno una polpa succosa e dolca con una buccia rossa e striature gialle. La nettarina si differenzia dalla pesca perché ha una buccia liscia e luminosa, entrambe possono essere sia a polpa bianca che gialla.

La storia

(descrizione)

La pesca e la nettarina di Romagna IGP appartegono ad una coltivazione estremamente antica in Italia risalente ad Alessandro Magno e sviluppata con l'Impero Romano. Una coltivazione così importante che la regione Emiliana ha deciso di farne il fiore all'occhiello della sua produzione ortofrutticola e dal 1900 diventare il polo europeo per questa coltivazione.

La produzione

(descrizione)

La pesca e la nettarina di Romagna IGP rispecchiano la tradizione romagnola della coltivazione della pesca. Sono consentite potature invernali e a verde. La difesa fitosanitaria prevede una lotta biologica integrata. La raccolta avviene a mano fino alla fine dell'estate.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

La pesca e la nettarina di Romagna IGP possono essere acquistate anche prima della loro maturazione per consentire una conservazione più lunga. Oltre che gustate fresche, possono anche essere utilizzate come ingrediente per arricchire dolci, gelati e macedonie.