La carota novella di Ispica IGP

La carota novella di Ispica IGP

La carota novella di Ispica IGP è una carota che matura già a febbraio per questo può essere colta prima delle altre varietà e per questo è chiamata "Novella".

Le caratteristiche

(descrizione)

La carota novella di Ispica IGP di forma cilindrica conica. Si presenta di colore arancio acceso, la polpa è tenera e croccante al centro fibrosa. È pulita e lucida in superfice senza radice apicale. Il sapore è quello tipico della carota e l'odore è intenso con sentori erbacei.

La storia

(descrizione)

La carota novella di Ispice IGP è coltivata in Sicilia e nel comune di Ispica a partire dagli anni 50. Quando si è capito come questa coltivazione potesse essere un introito commerciale importante si è diffusa anche nelle province vicine. Per proprietà organolettiche, chimiche, per precocità e forma è un prodotto molto apprezzato sui mercati nazionali ed internazionali.

La produzione

(descrizione)

La carota novella di Ispice IGP è coltivata solo dopo una preparazione del terreno con solchi di circa 50 cm. La semina avviene in estate (sono ammessi concimi solo naturali) e, la raccolta, inizia giornalmente da febbraio fino a giugno con uno speciale macchinario che passa il terreno una sola volta. Dopo la fase di selezione e lavaggio, il prodotto viene confezionato e spedito sui mercati.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

La carota novella di Ispice IGP è un prodotto che va conservato in frigo (nel ripiano delle verdure). La sua versatilità in cucina gli permette di essere utilizzata in molte ricette come la caponata, fritta o nelle insalate. Se ne apprezza appieno il sapore se consumata cruda, croccante in pinzimonio.