Insalata di Lusia IGP

L'insalata di Lusia IGP

L'insalata di Lusia IGP acquisisce un sapore particolarmente sapido grazie ai terreni ricchi di sali minerali e acqua sui quali viene coltivata.

Le caratteristiche

(descrizione)

L'insalata di Lusia IGP si presenta con un peso che va dai 200 ai 450 grammi circa. Le foglie sono di colore verde brillante, ondulate, il sapore è fresco croccante, leggermente sapido. La varietà "gentile" è leggermente più leggera e le foglie sono bollose e frastagliate sui bordi.

La storia

(descrizione)

L'insalata di Lusia IGP inizia la sua storia nel 1900 circa quando si capisce come i prodotti ortofrutticoli erano adatti ai terreni sabbiosi e all'abbondanza di acqua disponibile in questi territori. Con la guerra lo sviluppo di questa coltivazione ha rallentato notevolmente per riprendersi subito dopo, grazie alla facilità di produzione e di vendita di questo prodotto.

La produzione

(descrizione)

L'insalata di Lusia IGP si coltiva su campi preparati precedentemente sia all'aperto che in serra. Le piantine vengono disposte a 25-30 cm l'una dall'altra, su file a 25-30 cm l'una dall'altra. L'irrigazione è molto limitata grazie alle falde acquifere presenti nella zona. La raccolta inizia quando la varietà gentile raggiunge i 150 grammi e la varietà cappuccia i 200 grammi. Le operazioni di toelettatura vengono svolte sui campi per evitare che il prodotto venga maneggiato troppo.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

L'insalata di Lusia IGP si conserva in frigo o in posti asciutti e freschi lontano da fonti di calore. È un ottimo condimento soprattutto se abinata a piatti di carne e pesce. Spesso consumata anche come piatto unico, insieme a legumi o tonno, con l'agiunta di altre verdure fresche.