Il tergeste DOP - olio EVO

Il tergeste DOP - olio EVO

L'olio extra vergine di oliva tergeste DOP si caratterizza per un grado di acidità molto basso e un punteggio al panel test di 6.8 (un test secondo cui una giuria di esperti certificati assaggia l'olio e, ne definisce le peculiarità).

Le caratteristiche

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva tergeste DOP si presenta con un colore oro-verde. L’odore risulta fruttato medio. mentre il sapore è fruttato, con sensazione di piccante che varia da leggera a media.

La storia

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva tergeste DOP fa derivare il suo nome da Tergestum, l’antico toponimo della città di Trieste. Ad ogni modo la presenza dell'olivo a Trieste è antecedente alla venuta dei romani; furono infatti i coloni Fenici e Greci, antecedenti ai Romani, ad introdurre oltre alla coltura dell’olivo, un insieme di conoscenze tecniche ed agronomiche riguardanti la sua coltivazione. Una coltivazione ampliata successivamente dai Romani e rivitalizzata in seguito dalla dominazione bizantina.

La produzione

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva tergeste DOP si produce con olive raccolte a mano entro il 31 dicembre di ogni anno. Dopo la raccolta, le olive devono essere riposte in recipienti ad hoc, areati e trasportate alla molitura entro tre giorni.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva tergeste DOP si conserva in luoghi freschi e asciutti, lontano da fonti di calore, luce e odore. Per assaggiarne al meglio le peculiarità è meglio consumarlo entro 4-6 mesi dalla molitura. Per il suo sapore delicato e avvolgente è un abbinamento ideale per preparazioni differenti: insalate, creme di verdura, zuppe, paste asciutte, riso o pesci bolliti.