Collina di Brindisi - Olio EVO

Collina di Brindisi - Olio EVO

L'olio extra vergine di oliva colline di Brindisi DOP si caratterizza per un basso tasso di acidità e per un punteggio al panel test maggiore e uguale a 6,5 (una giuria di esperti certificati assaggia l'olio definendo le caratteristiche e le peculiarità).

Le caratteristiche

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva colline di Brindisi DOP si caratterizza per un colore verde giallo, un odore fruttato, cosi come il sapore che però si caratterizza per una leggera percezione di amaro piccante.

La storia

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva colline di Brindisi DOP si realizza con le olive di un tipo di albero definito "ogliarolo" per la quantita di olio che se ne può ricavare. Già ai tempi dei Fenici e dei Greci si erano capite le notevoli potenzialità di questa terra per la produzione di olive ed quindi di olio. Una coltivazione così antica testimoniata anche da alcuni alberi secolari presenti nella provincia di Fasano e Ostuni.

La produzione

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva colline di Brindisi DOP si realizza con le olive raccolte a mano o, con macchinari appositi, direttamente dal ramo entro il 30 gennaio. Le olive raccolte devono poi essere molite nell'arco delle 24 ore successive alla raccolta, previo lavaggio a temperatura ambiente.

L'utilizzo in cucina

(descrizione)

L'olio extra vergine di oliva colline di Brindisi DOP si conserva in luoghi freschi e asciutti, lontano da fonti di calore, luce e odori forti. Per assaporarne al meglio le caratteristiche deve essere consumato entro 4-6 mesi dalla sua produzione. Viene utilizzato in cucina, a crudo, come condimento di insalate, bruschette o su piatti di carne e pesce. Ultimamente è molto utilizzato per le sue peculiarità anche in pasticceria.