Sono Sempre Sane le Buone Abitudini?

A volte capita di dare per certe alcune buone abitudini che seguiamo ma che, in realtà, non sempre sono salutari per la nostra salute. Certo non è facile distinguere le abitudini sane da quelle invece dannose per l'organismo. Ed è per questo che di seguito vi diamo alcune brevi indicazioni su alcune abitudini sane ma solo se seguite con moderazione e controllo.

Fitness alle prime ore del mattino

Fare quotidianamente del sano sport è l’ideale per la salute, ma solo il pomeriggio! Molte ricerche sostengono che un allenamento pesante al mattino presto non è così positivo come tutti credono. Uno studio condotto da un ricercatore della Brunel University  (Middlesex) ha scoperto che un allenamento troppo impegnativo al mattino può compromettere il sistema immunitario ed esporre gli atleti ad un elevato rischio di infezioni batteriche e virali. Per la mattina si consigliano, invece, la ginnastica dolce o lo jogging, per poi lasciare un allenamento più duro il pomeriggio.

Assumere degli integratori alimentari

Le vitamine sono di sicuro un bene per la salute ma state attenti a come e quante ne assumete, soprattutto se siete soliti ricorrere ad integratori alimentari. Diverse ricerche hanno dimostrato che alte dosi di integratori vitaminici contenenti ferro, magnesio e vitamina B6 aumentano il rischio di mortalità nelle donne anziane; mentre, negli uomini, l’assunzione di eccessiva vitamina E provocherebbe un maggior rischio di cancro alla prostata. Ad alcune persone può essere richiesto di prendere delle vitamine (soprattutto quando hanno bassi livelli di vitamina D o anche ai vegani, che possono essere carenti di vitamina B12), l’approccio migliore è una dieta variata, ricca di frutta e verdura in grado di fornirvi tutti i nutrienti di cui avete bisogno.

Utilizzare la crema solare

Con l’arrivo dell’estate soprattutto veniamo continuamente messi in guardia sui pericoli del sole, in particolare sul rischio di cancro della pelle, fino a coprire la nostra epidermide in ogni momento. Tuttavia, seppur sia estremamente importante proteggere la pelle, alcuni esperti di recente hanno suggerito che una minima ma frequente esposizione al sole è buona per il nostro organismo, poiché una carenza di vitamina D può portare al rachitismo, osteomalacia e depressione. Il parere ufficiale del Regno Unito, dove i livelli di rachitismo sono aumentati negli ultimi anni, è quello di trascorrere al sole 10 minuti al giorno prima di mettere la crema solare.

Mangiare alimenti con pochi grassi

Quando iniziamo a mangiare sano o seguiamo una dieta, siamo tentati a scegliere cibi a basso contenuto di grassi per cercare di perdere peso. Tuttavia, spesso, si cade nell’errore di tagliare fuori anche i cosiddetti “grassi buoni”, come ad esempio gli acidi grassi omega-3, che si trovano in alcuni tipi di pesce, nelle noci e nei semi di lino. Questa tipologia di grassi aiuta a mantenere la pelle morbida, idratata e tonica, ma è anche indispensabile per il buon funzionamento del cervello, la salute del cuore e la prevenzione di artrite.