Pensa light e dimagrisci: 3 insidie nella perdita di peso

Quando affrontiamo una dieta, le vere insidie non si nascondono solamente nell'alimentazione e negli errori in cui, spesso, cadiamo, ma anche nella nostra mente. È frequente, infatti, che durante una dieta incorriamo in alcuni freni mentali, delle vere e proprie insidie nella fase di dimagrimento. Ma quali sono le trappole nella perdita di peso? E come evitarle?

Insidia 1: Negazione
Ogni giorno, davanti allo specchio, molti di noi scelgono di vedere la persona che erano un tempo, ignorando i chili presi. Spesso diamo la colpa allo stress, al lavoro o al post-parto ma, in realtà, il peso acquistato dipende solamente da come e quanto mangiamo.

È inutile negare o inventare scuse sul perché siamo ingrassati. Piuttosto è consigliabile fare un quaderno su cui appuntare quello che abbiamo mangiato in una settimana, per poi fare una somma delle calorie totali. In questo modo è possibile rendersi conto di quante calorie in eccesso abbiamo assunto in pochi giorni, includendo anche quel piccolo snack fuori pasto, considerato da molti “un innocuo spezzafame”.

Insidia 2: Negatività
A volte capita di scoraggiarsi vedendo l’ago della bilancia salire. Ripetere a se stessi “sono grassa” non aiuta di certo a dimagrire. Cercate di pensare positivo, convincendovi di avere il controllo sul vostro peso e affrontate il piano dietetico senza l’ansia di dover perdere a tutti i costi peso in poco tempo. Abbandonate le parole come “magro” o “dieta”, e sostituitele con “forma”, “forte” e “sano”. In questo modo contribuirete a ri-programmare la vostra mente, impostandola verso il successo.

Insidia 3: La perfezione può aspettare
L’idea di dover rinunciare ad uno dei vostri cibi preferiti è solo uno step verso il fallimento della dieta. Cercare di raggiungere a tutti i costi la vostra meta, non è un modo corretto per creare uno stile di vita sano. La prima cosa da fare è imparare ad accettarsi così come siamo, stabilire gli obiettivi e prendersi il tempo necessario per raggiungerli senza avere fretta. Durante il percorso, poi, imparate ad evitare di gratificarvi con dolci o snack golosi…dedicatevi, invece, a qualcosa che amate fare come lo shopping e, perché no, lo sport, così da unire l’utile al dilettevole.