Le Fragole: Caratteristiche e Proprietà

Le Fragole: caratteristiche e proprietà


Le fragole fanno capolino fra aprile e maggio (salvo quelle importate, che iniziano a comparire molto prima), donando quell’inconfondibile colore rosso vivace ai banchi del mercato; piacevolmente profumate, sode, succose e incredibilmente zuccherine, le fragole sono ottime anche semplicemente gustate al naturale, ma generalmente danno il meglio di sé in coppia: abbinate a mascarponi, creme, yogurt e succhi si trasformano in proposte ghiotte e seducenti! Alessandro di Pietro ce le racconta in questa puntata di Occhio al Prodotto.

Le fragole: caratteristiche e varietà




La fragola ha origine molto antiche, la prima varietà coltivata risale ai primi del Settecento in Francia. Si divide generalmente in fragole di campo e fragole di bosco. La prima varietà è un frutto piccolo e medio indicato per la preparazione di macedonie e conserve, mentre quella di bosco ha una consistenza maggiore e si conserva più a lungo.

Le varietà maggiormente coltivate e commercializzate dalle nostre parti appartengono a due gruppi distinti:

  • Unifere o non rifiorenti: producono il frutto una sola volta l’anno in primavera.

  • Bifere o rifiorenti: produco i frutti più volte l’anno dalla primavera fino all’autunno.


Se ne contano circa 600 varietà e tra le più diffuse in Italia da nord a sud ci sono le: ChandlerPajaroTudlaMirandaMarmolada Elsanta,IdeaCesenaDanaGeaHoneoye.

Proprietà nutritive delle fragole


C’è più di una ragione per acquistare le fragole ed introdurle nella nostra dieta estiva. Oltre ad essere ricchissime di vitamine, fibre e di polifenoli, sono dei potenti antiossidanti. All’alto contenuto di sostanze nutrienti buone per l’organismo, corrisponde un basso apporto calorico, zero grassi, zero sodio e zero colesterolo. 100 grammi di fragole contengono appena 30 calorie. Consumate come dessert con una goccia di limone sono un ottimo sostituto dietetico del dolce che non necessita di zuccheri aggiunti. La fragola è ricca di manganese e di potassio e figura nella top 20 dei frutti con più antiossidanti.

Ha inoltre anche proprietà infiammatorie grazie ai fenoli. Consumarle è utile per alleviare i sintomi infiammatori in chi soffre di osteoartrite, asma e aterosclerosi.

Per uso esterno le fragole schiacciate godono fama di essere efficaci nel prevenire o limitare la formazione delle rughe sul volto, di tonificare la pelle e di renderla morbida e vellutata. Il succo, oltre a lenire le scottature solari, viene usato come ingrediente di composti ad azione schiarente, emolliente e rivitalizzante.

Fragole: le controindicazioni


Le fragole sono tra i frutti che provocano le maggiori reazioni allergiche, per cui se si manifestano strane reazioni , cutanee o altro, correte da medico. Inoltre vanno assunte con cautela da chi soffre di gastrite, colite e ulcera.

Quando coltivare le fragole




Non è mai troppo tardi per avviare una coltivazione domestica di fragole nel proprio giardino,orto o balcone. Per chi ne avesse intenzione è bene sapere che il periodo migliore è sicuramente la primavera. Secondo la varietà scelta si possono avere i primi frutti anche l’estate successiva alla semina. Altre varietà invece richiedono un periodo "freddo" e daranno i frutti solo dall’estate successiva.
Prima di scegliere la varietà di fragole da coltivare vi consigliamo di recarvi nel vostro garden center di fiducia per vedere quelle disponibili e quali possono fare al caso vostro.

Le fragole: consigli per l'acquisto


Al momento dell’acquisto scegliete fragole di media dimensione, dal colore rosso vivo e ben sode. Una volta raccolte, infatti, le fragole non maturano ulteriormente. State alla larga da quelle morbide, macchiate e poco costose, perchè in realtà nascondono un sapore sgradevole e "muffoso".

Come pulire e conservare le fragole


Facilmente deperibili, le fragole, una volta acquistate, vanno tenute in frigorifero per 3 o 4 giorni al massimo e nello scomparto meno freddo. Il modo più semplice e sicuro per conservarle è sistemarle in un contenitore ermetico con dentro della carta assorbente. Evitate di lavarle se non al momento della consumazione, e di tenerle a bagno. Per una pulizia più accurata, aggiungete all'acqua del risciacquo del limone o del vino bianco.

Ricette con le fragole




A seconda di quello che vogliamo cucinare, delle nostre esigenze, se vogliamo un piatto più leggero, un dolce, o ottenere un condimento, con le fragole possiamo fare quello che vogliamo...Una curiosità sulle fragole in cucina: lasciate sempre le fragole fuori dal frigo prima di utilizzarle in ogni ricetta: in questo modo si liberanno di tutta l'acqua accumulata e riacquisteranno tutta la loro stucchevolezza!

Per chi invece volesse onorarne il gusto in un dolce, può provare la ricetta dei semplicissimi muffin fragole e cocco o quella della torta giardino di fragole, un vero e proprio peccato di gola firmato Luca Montersino.

Con le fragole possiamo anche sbizzarrirci nella preparazione di ricche macedonie e confetture.