Le dolcezze di Pasqua di Csaba Dalla Zorza

La Pasqua è ormai alle porte e, come sempre, la corsa alla preparazione di dolci e delizie tipici pasquali è iniziata. Cosa cucinare per il pranzo di Pasqua o la ricerca del dolce tradizionale sono le domande più frequenti del periodo.

In questo può aiutarci la fantasia e il talento in cucina di Csaba Dalla Zorza, che per la festa di Pasqua ci suggerisce una ricetta originale e senza dubbio deliziosa: la Pavlova pasquale con cioccolato bianco.

Un dolce raffinato e al tempo stesso unico, la pavlova pasquale di Csaba lascerà di stucco i vostri ospiti. Cosa occorre per prepararla? Scopritelo qui in basso!

Ingredienti (per 6 - 8 persone)

Per la meringa
100 g di albumi (circa 4 bianchi d’uovo)
100 g di zucchero semolato
100 g di zucchero a velo

Per la crema al cioccolato bianco
100 g di zucchero
2 tuorli d’uovo
30 g di farina
300 ml di latte intero
100 g di cioccolata bianca finissima

Per decorare
4 frutti della passione
200 ml di panna fresca
zucchero a velo per decorare
8 alchechenger

Per la preparazione
1 ciotola in vetro
1 frullino elettrico
1 tasca per pasticcere
1 teglia da forno rivestita di carta oleata
1 lattiera in acciaio alta
mollette da bucato pulite.

Preparazione

Preparate le meringhe con uno o due giorni di anticipo, potrete conservarle senza problemi in un contenitore in vetro. Mescolate insieme lo zucchero semolato e quello a velo e dividete il composto in due parti. Mettete gli albumi in una ciotola di vetro perfettamente pulita e asciutta, aggiungete la prima metà degli zuccheri e monta a neve ben ferma con il frullino elettrico.

Poi, con una spatola, incorporate lentamente la metà degli zuccheri rimasti, facendo attenzione a lavorare delicatamente. Accendete il forno e portatelo a 100°C. Mettete la meringa cruda in una tasca da pasticcere e preparate una teglia rivestita con un foglio di carta da forno imburrato e infarinato. Con la tasca, formate 6-8 nidi di meringa facendo delle piccole spirali con un buco in mezzo e distanziandole bene sulla teglia. Infornate e cuocete così per circa un’ora e 30 minuti (se si forma umidità nel forno socchiudi lo sportello). La meringa non deve colorirsi, ma solo asciugarsi.

Al momento di servire la pavlova individuale mettete ciascun nido di meringa su un piatto e preparate i frutti e la crema. Lavate gli alchechenger, aprite le foglie e asciugatele all’indietro usando uno straccio morbido o della carta da cucina, poi “fissatele” in alto usando una molletta per il bucato pulita. Mettete i frutti ad asciugare in un luogo secco. In una pentola abbastanza larga mettete a scaldare i tre quarti del latte, avendo cura che non raggiunga l’ebollizione. Se si forma la pellicina in superficie, rimuovetela con un cucchiaio. Tenete da parte 75 ml di latte freddo.

In una ciotola di vetro, unite lo zucchero e i tuorli e mescolate con una forchetta. Aggiungete la farina. Incorporate bene facendo attenzione a non creare grumi. Versate il latte freddo e continuate a mescolare, usando una frusta metallica a mano. Versate 2 cucchiai di latte caldo nella ciotola con le uova, per avvicinare il calore dei due composti. Poi versate la restante parte del latte caldo e mescolate ancora usando la frusta. Trasferite tutto di nuovo nella pentola e rimettetela sul fuoco, a fiamma media. Continuate a mescolare ininterrottamente con la frusta, per evitare che si formino grumi (se si formano, passate tutto al colino e cambiate la pentola se sul fondo c’è del bruciato. In questo caso vuol dire che state usando un fuoco troppo alto).

Cuocete così per circa 5 minuti, o sino a che la crema inizia ad addensarsi. Lasciatela addensare sino a che avrà quasi raggiunto il punto desiderato, poi toglietela dal fuoco. Spezzettate la tavoletta di cioccolata bianca e aggiungetela alla crema calda, mescolando bene per amalgamare, sempre usando la frusta. Lasciate raffreddare la crema per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto, poi mettetela in una tasca da pasticcere e spremete un mucchietto al centro di ogni pavlova.

Tenete da parte almeno 30 minuti, a temperatura ambiente. Montate la panna liquida in una ciotola ben fredda, con il frullino elettrico. Con un cucchiaio riempite ciascun nido con un po’ di panna montata coprendo la crema. Completate con la polpa di frutto della passione, lasciata cadere sopra la panna e decorate con l’alchechenger. Spargete sul piatto dello zucchero a velo con un colino a maglia fine per innevare le foglie dell’alchechenger e creare un effetto professionale. Servite immediatamente.

Leggi anche

Dolci sorprese per Pasqua

La torta decorata di Pasqua

Sfogliatelle ricce di Pasqua

Pulcini take away di Pasqua