Dieta d'autunno per stare al passo con...il tempo

Si parla tanto di diete estive, diete rapide che fanno perdere peso velocemente e diete perfette per la fatidica prova costume. Ma con l’arrivo dell’autunno come la mettiamo? 

Ci avviciniamo, infatti, sempre più al 21 settembre, giorno in cui salutiamo ufficialmente l’estate e ci prepariamo alla fredda stagione invernale. È anche il momento di considerare la possibilità di eventuali raffreddori, malesseri o dei classici disturbi stagionali.

L’alimentazione light che ci ha accompagnati per tutta l’estate sicuramente cambierà con l’autunno e ancora più con l’arrivo dell’inverno. Ma questo non significa necessariamente prendere peso, perché anche per l’autunno i nutrizionisti hanno elaborato delle diete ad hoc per affrontare la nuova stagione nel migliore dei modi.

Il colore degli alimenti è una delle soluzioni per mantenere il nostro fisico in forma e con il giusto sprint. Le sfumature dell’autunno sono calde, soft e ricche del nutrimento giusto per il nostro organismo. Basti pensare al viola dell’uva e dei mirtilli, al colore arancio della zucca e dei cachi, ai caldi marroni di castagne, noci, funghi, al rosso vivo dei melograni e al verde di pere e mele.

Senza contare il fatto che una dieta con questi preziosi alimenti, aiuta il fisico ad affrontare la nuova stagione con una marcia in più tutta al naturale.
Vediamo quali sono gli alimenti da integrare nella nostra alimentazione quotidiana.

La frutta: Arance e Mandarini
Fate scorta di arance e mandarini per un pieno di vitamina C, antiossidante fondamentale per il sistema immunitario e dunque per prevenire eventuali malanni stagionali. Ma è sempre bene, nel caso delle arance, non spremerle ma mangiarle a spicchi, così che le altre sostanze nutritive contenute nell’involucro non vadano perse. Il senso di sazietà e uno stimolo alla corretta funzionalità intestinale sono dati proprio dagli spicchi dei mandarini e ancor più delle arance.

La verdura a foglia verde
I vegetali per molte persone, soprattutto per gli amanti della dieta Veganic, sono fondamentali nella dieta quotidiana. In particolare in autunno c’è un’esplosione di verdure a foglia verde come broccoli, cavoli, spinaci, verza, ricche di una sostanza ad azione protettiva per gli occhi: la luteina. L’azione antiossidante della luteina protegge l’occhio dalle radiazioni nocive dei raggi solari, impedendone anche l’invecchiamento. Ma quanta luteina è necessario assumere ogni giorno? Molto meno di quanto si possa pensare: ben 50 grammi al dì, ovvero una normale porzione di spinaci. É sempre bene, però, dare un’occhiata a come viene prodotta e conservata la verdura che compriamo: a volte nei vari trattamenti di produzione e conservazione che i vegetali subiscono, si perdono delle importanti sostanze nutritive.

I funghi
L’autunno è la stagione dei funghi. Come non fare scorta di funghi in questo periodo? Specialmente se cucinati in modi diversi e sfiziosi. Inoltre i funghi sono perfetti per la vostra dieta dal momento che contengono pochissime calorie ma sono anche ricchi di fibre alimentari in grado di dare quell’importante senso di sazietà. In 100 grammi di funghi ci sono circa 20-22 calorie e tra il 2.5 e il 5% di fibre (variabile in base alla tipologia).

I legumi
Un sostituto proteico a carne e pesce? Semplice, i legumi. Lenticchie, fagioli, ceci, soia, fave, piselli in estate vengono tante volte messi all’angolo in favore di cibi più freschi. Niente di più sbagliato. I legumi sono noti per loro proprietà energetiche, per i carboidrati complessi di cui sono composti ma soprattutto per le fibre e i pochi grassi che contengono.

Come tutte le diete, anche la dieta d’autunno è composta da 3 pasti principali e due spuntini.
Il nostro consiglio è di gestire il vostro piano dietetico tenendo conto delle seguenti caratteristiche:

Colazione
Scegliete tra: una tazza di tè verde, una spremuta di 2 arance con un po’ di limone o un bicchiere di latte scremato, accompagnati da 2/3 cucchiai di muesli oppure di cereali.

Spuntino della mattina
A scelta tra una mela, una pera, un frutto di stagione o 10 gherigli di noce (o anche frutta secca a piacere)

Pranzo
Un panino o pane integrale con a scelta tra: un piatto di carne rossa o bianca (120 gr) e una porzione di verdura di stagione (indifferente se cruda o cotta); 50 gr di prosciutto crudo e un frutto di stagione. Oppure 60 gr di tonno al naturale, 40 gr di fagioli a crudo con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e ortaggi misti a piacere.

Spuntino del pomeriggio
Un frutto di stagione o frutta secca

Cena
160 gr di merluzzo o di qualsiasi altro pesce magro al pomodoro, olive e capperi accompagnato da verdura di stagione e pane integrale. Il tutto condito con 3 cucchiaini di olio extravergine d’oliva.

Dopo cena
Tisana di rosa canina (che favorisce le difese immunitarie) e menta piperita. Ottima è anche la tisana all’eucalipto che, con le sue proprietà antisettiche e balsamiche è ideale per combattere tosse, raffreddore, sinusite ed altri disturbi dell’apparato respiratorio.