Dal Giappone la dieta del tè verde

Quando sentiamo il bisogno di metterci a dieta per perdere qualche chilo la prima cosa di cui facciamo scorta è l’acqua, una bevanda essenziale e immancabile in ogni dieta. Dal Giappone, invece, arriva un’interessante alternativa, ideale per rendere la nostra dieta più piacevole e meno rigida: la dieta del tè verde. Il tè verde per dimagrire sembra essere un’importante scoperta nel campo delle diete e non solo.

Sì perché oltre alle sue ormai note proprietà antiossidanti che contrastano il processo d’invecchiamento, il tè verde rafforza il sistema immunitario, protegge dalle infezioni e dalla carie, abbassa il colesterolo, aiuta il funzionamento del fegato e delle reni e possiede altri importanti qualità utili alla nostra salute. A testimoniarlo sono alcune ricerche in arrivo dal Giappone e dalla Penn State University Park (USA) sostenendo che, se beviamo 5 tazze di tè verde al giorno, arriviamo a bruciare circa 70-80 calorie. 

Il tè verde è ricco di polifenoli tra cui l’EGCG (Epigallocatechina-3-gallato ), il principale principio attivo di questa bevanda in grado di aumentare l’azione della termogenesi (un processo in grado di bruciare i grassi a scopo energetico). L’EGCG poi ha un effetto antiossidante poiché stimola gli enzimi del fegato a eliminare le tossine in eccesso. Senza contare che contrasta le cellule cancerogene e abbassa così il rischio di tumori. Non a caso il Giappone, nonostante abbia uno dei più alti tassi di fumatori, si colloca tra i Paesi con le più basse percentuali di tumori ai polmoni al mondo.

Vediamo allora come e quando bere il tè verde durante la giornata.

Prima dei pasti
Quando siamo affamati e arriva il momento del pranzo uno dei rimedi per placare i morsi della fame e sentirsi sazi senza mangiare troppo, è bere un bicchiere di acqua prima del pasto. Un piccolo trucchetto usato quando si è a dieta per non soffrire troppo il senso di fame. Provate a sostituire il solito bicchier d’acqua con una tazza di tè verde, che sia caldo o freddo è una scelta del tutto personale che non altera le proprietà del tè verde.

Durante i pasti
Bere tè verde durante un pasto, può aiutare non solo a mantenere il nostro organismo sempre idratato ma anche a favorire il processo di digestione.

Tra un pasto e l’altro 
Una tazza di tè verde tra un pasto e l’altro poi può essere utile per sostituire quei calorici snack di cui a volte proprio non riusciamo a fare a meno. Un vero toccasana per arrivare a pranzo o cena senza gli insopportabili morsi della fame!

Il tè verde inoltre ha moltissime altre proprietà aiutando a rilassare, ad alleviare ansia, stress e mal di testa.

Non dimenticate, però, che il tè verde contiene teina, una sostanza capace di stimolare il sistema nervoso e procurare effetti simili a quelli della caffeina. E per chi ne soffre, dunque, è sempre meglio evitare di bere tè verde durante la sera…a meno che non si voglia passare una serata fuori casa con gli amici senza rischiare di addormentarsi.


Leggi anche:

La top 5 delle diete per dimagrire 

Le 7 cause che provocano un aumento di peso

Verità e bugie sulle diete