Come mangiare in gravidanza? Ecco cosa ci occorre

Come mangiare in gravidanza? Quali sostanze sono indispensabili al nostro sostentamento e a quello del bambino? Siamo ben lontani da quando si diceva che in gravidanza bastava "mangiare per due". Non solo è il caso di seguire una dieta ben precisa durante la gravidanza, ma bisogna anche stare attenti che il nostro organismo abbia tutte le sostanze giuste per il fabbisogno del bambino.

La scienza della nutrizione ha individuato quali sono gli esatti fabbisogni dell'organismo in questa delicata fase, quali sono i cibi giusti e in quali quantità. Ecco di cosa ha bisogno una mamma in gravidanza...

Gravidanza: più calorie ma con prudenza




Nei primi tre mesi il fabbisogno calorico varia di poco; dal secondo trimestre, invece, occorrono ogni giorno circa 300-370 calorie in più.

Gravidanza: più proteine




Le proteine sono i pilastri su cui costruire i tessuti del bambino che si forma giorno dopo giorno.In stato di gravidanza, il fabbisogno di proteine aumenta di circa 6 grammi al giorno.

Gravidanza: più calcio




Da non tralasciare neanche il calcio in gravidanza, principale costituente delle ossa. Il calcio è essenziale per l'organismo in formazione e, in gravidanza, il suo fabbisogno raddoppia.

Gravidanza: più ferro




Una persona adulta, di media, ha bisogno di una quantità di ferro pari a 10-15 mg al giorno, mentre una donna in stato di gravidanza necessita di almeno 30 mg/die. Quando una donna è in attesa, il ferro è uno dei suoi punti deboli. Il suo fabbisogno giornaliero aumenta notevolmente, e spesso non è facile coprirlo con la sola alimentazione. Si consiglia in molti casi un'integrazione di ferro, in associazione magari a lattoferrina così da favorirne l'assorbimento.

Gravidanza: più acido folico




Non solo il ferro ma anche l'acido folico è fondamentale per il corretto sviluppo del cervello e del midollo spinale del bambino. Una carenza di acido folico, infatti, può essere causa di una grave malformazione, chiamata "spina bifida". In gravidanza, il fabbisogno di acido folico passa da 200 microgrammi al giorno a 400 e non è semplicissimo soddisfarlo appieno.

Gravidanza: gli alimenti consigliati




Una volta che avete ben chiari i fabbisogni principali dell'organismo, potete concentrarvi sulla dieta da seguire a tavola. Vediamo quali sono gli alimenti che in gravidanza possono essere tranquillamente consumati.

Pasta


La pasta è una fonte primaria di amido, da cui in gravidanza, deve provenire la maggior parte delle proteine giornaliere.

Olio extravergine di oliva


L'olio extravergine di oliva è un buon contenitore di vitamina E, oltre che un efficace antiossidante naturale. È, inoltre, ricco di acidi grassi "insaturi", molto utili per il bambino in formazione.

Pesce


Diversi tipi di pesce contengono gli omega 3, una tipologia di acidi grassi essenziali per lo sviluppo cerebrale, per la salute della retina e in molte funzioni vitali del bambino.

Carne e formaggi


Le carni sono una fonte preziosa di proteine e ferro; mentre i formaggi, oltre ad essere la principale fonte di calcio, forniscono proteine di alta qualità.

Gravidanza: gli alimenti da evitare




Seppur si ha una vasta scelta di alimenti da poter mangiare in gravidanza, ci sono alcuni cibi difficilmente digeribili o potenzialmente pericolosi per il bambino. Gli alimenti da evitare sono: alcolici, salumi grassi, alimenti ricchi di additivi, dolcificanti sintetici, salse particolari, cibi piccanti, selvaggina, caffè (non oltre le due tazzine al giorno).

Leggi anche


Sintomi in gravidanza: come riconoscerli

SOS gravidanza: i rimedi antinausea

Cellulite in gravidanza: i rimedi naturali per curarla