Celiachia: alimenti permessi e vietati

Sempre più persone si interrogano sulla celiachia e, in particolare, sugli alimenti permessi e vietati dalla dieta celiaca. Ma scopriamone di più su una delle malattie più diagnosticate degli ultimi anni.

La celiachia è una malattia del sistema autoimmune scatenata, nei soggetti geneticamente predisposti, da una permanente intolleranza al glutine.

Il glutine è una sostanza proteica presente in molti alimenti (orzo, segale, avena, frumento, kamut, spelta e triticale), alla quale l'organismo risponde con una reazione immunitaria che può manifestarsi attraverso sintomi gastrointestinali (diarrea cronica, dolori e gonfiore addominali, perdita o aumento di peso).

L'unica cura per la celiachia è seguire una dieta priva di glutine, pensata per colmare le carenze dovute all'impossibilità di assumere tutti gli alimenti.

Un dubbio che, spesso, sorge nei soggetti celiaci riguarda gli alimenti permessi e gli alimenti vietati dalla dieta celiaca.

Cerchiamo, allora, di fare chiarezza e vediamo subito quali sono gli alimenti permessi e vietati dalla celiachia.

I dati sotto riportati sono stati tratti dal sito ufficiale dell'Associazione Italiana Celiachia (AIC).

Celiachia: alimenti permessi




    • Riso in chicchi

    • Mais (granoturco) in chicchi

    • Grano saraceno in chicchi

    • Amaranto in chicchi

    • Manioca

    • Miglio in semi

    • Quinoa in semi

    • Sorgo in chicchi

    • Teff in chicchi

    • Prodotti dietetici senza glutine (es. mix di farine, pane e sostituti del pane, pasta)



 


    • Tutti i tipi di carne, pesce, molluschi e crostacei (freschi o congelati) non miscelati con altri ingredienti

    • Pesce conservato: al naturale, sott’olio, affumicato, privo di additivi, aromi e altre sostanze (a esclusione dei solfiti)

    • Uova (intere, tuorli o albumi) liquide pastorizzate prive di additivi, aromi e altre sostanze (non aromatizzate)

    • Prosciutto crudo

    • Lardo di Colonnata IGP e Lardo d'Arnad DOP



 


    • Latte: fresco (pastorizzato), a lunga conservazione (UHT, sterilizzato) delattosato o ad alta digeribilità, non addizionato di aromi o altre sostanze (ad eccezione di vitamine e/o minerali)

    • Latte per la prima infanzia (0-12 mesi)

    • Latte fermentato, probiotici (contenenti unicamente latte/yogurt, zucchero e fermenti lattici)

    • Formaggi freschi e stagionati

    • Yogurt naturale (magro o intero)

    • Yogurt bianco cremoso senza aggiunta di addensanti, aromi o altre sostanze (contenenti unicamente yogurt, zucchero e fermenti lattici)

    • Yogurt greco (contenente unicamente latte, crema di latte e fermenti lattici) non addizionato di aromi o altre sostanze

    • Panna: fresca (pastorizzata) e a lunga conservazione (UHT) non miscelata con altri ingredienti, a esclusione di carragenina



 


    • Nettari e succhi di frutta non addizionati di vitamine o altre sostanze (conservanti, additivi, aromi, coloranti, ecc.), a esclusione di: acido ascorbico (E300 o vitamina C), acido citrico (E330) e sciroppo di glucosio o di glucosio-fruttosio

    • Bevande gassate/frizzanti (aranciata, cola, ecc.)

    • Caffè, caffè decaffeinato, caffè in cialde

    • Bustina, filtro di: caffè, caffè decaffeinato, camomilla

    • Bustina, filtro (anche aromatizzato) di: tè, tè deteinato, tisane

    • Vino, spumante

    • Distillati (cognac, gin, grappa, rhum, tequila, whisky, vodka) non addizionati di aromi o altre sostanze



 


    • Tutti i tipi di verdura tal quale (fresca, essiccata, congelata, surgelata, liofilizzata)

    • Verdure, funghi conservati (in salamoia, sottaceto, sott’olio, sotto sale) se costituiti unicamente da: verdure e/o funghi, acqua, sale, olio, aceto, zucchero, anidride solforosa, acido ascorbico, acido citrico

    • Funghi freschi, secchi, surgelati tal quali

    • Tutti i legumi tal quali (freschi, secchi e in scatola): carrube, ceci, cicerchia, fagioli, fave, lenticchie, lupini, piselli, soia

    • Preparati per minestrone (surgelati, freschi, secchi) costituiti unicamente da ortaggi

    • Tutti i tipi di frutta tal quale (fresca e surgelata)

    • Tutti i tipi di frutta secca con e senza guscio (tal quale, tostata, salata)

    • Frutta disidratata, essiccata non infarinata (datteri, fichi, prugne secche, uva sultanina, ecc.)

    • Frutta sciroppata

    • Frullati, mousse e passate di frutta costituiti unicamente da frutta, zucchero, acido ascorbico



 

  • Miele, zucchero (bianco e di canna)

  • Radice di liquirizia grezza

  • Maltodestrine e sciroppi di glucosio, incluso il destrosio anche di derivazione da cereali vietati

  • Fruttosio Puro

  • Burro, strutto, lardo da cucina, burro di cacao

  • Oli vegetali

  • Aceto di vino (non aromatizzato)

  • Aceto Balsamico Tradizionale DOP: di Modena, di Reggio Emilia; Aceto Balsamico di Modena IGP

  • Aceto di mele

  • Lievito fresco, liofilizzato, secco (di Birra)

  • Estratto di lievito

  • Agar Agar in foglie

  • Pappa reale, polline

  • Passata di pomodoro, pomodori pelati e concentrato di pomodoro non miscelati con altri ingredienti ad esclusione di acido ascorbico (E300 o vitamina C) e acido citrico (E330)

  • Pepe, sale, zafferano, spezie ed erbe aromatiche tal quali


Celiachia: alimenti vietati




    • Frumento (grano)

    • Farro

    • Orzo

    • Avena

    • Segale

    • Monococco

    • Grano khorasan (di solito commercializzato come Kamut®)

    • Spelta

    • Triticale

    • Farine, amidi, semola, semolini, creme e fiocchi dei cereali vietati

    • Primi piatti preparati con i cereali vietati

    • Pane e prodotti sostitutivi da forno, dolci e salati, preparati con i cereali vietati

    • Germe di grano

    • Farine e derivati etnici:  bulgur (o boulgour o burghul), couscous (da cereali vietati), cracked grano, frik, greis, greunkern, seitan, tabulè

    • Crusca dei cereali vietati

    • Malto dei cereali vietati

    • Prodotti per prima colazione a base di cereali vieteati (soffiati, in fiocchi, muesli, porridge)

    • Polenta taragna (se la farina di grano saraceno è miscelata con farina di grano)

    • Lievito naturale o lievito madre o lievito acido

    • Seitan





    • Carne o pesce impanati (cotoletta, bastoncini, frittura di pesce, ecc.) o infarinati o miscelati con pangrattato (hamburger, polpette, ecc) o cucinati in sughi e salse addensate con farine vietate

    • Piatti pronti a base di formaggio impanati con farine vietate

    • Yogurt al malto, ai cereali, ai biscotti

    • Latte ai cereali, ai biscotti

    • Bevande a base di avena



 

  • Verdure (minestroni, zuppe, ecc.) con cereali vietati

  • Verdure impanate, infarinate, in pastella con ingredienti vietati

  • Caffè solubile o surrogati del caffè contenenti cereali vietati (es. orzo o malto)

  • Bevande e preparati a base di cereali vietati (es. malto, orzo, segale); orzo solubile e prodotti analoghi

  • Birra da malto d’orzo e/o di frumento