alice lifestyle leonardo marcopolo

Tradizione vuole che per la vigilia di Natale  sulle tavole italiane il menù sia rigorosamente di magro, ovvero a base di pesce. La tradizione del menu di magro è tutta italiana e per conoscerne l’origine bisogna far riferimento ai Vangeli e i libri dei Padri della Chiesa, che fissarono vere e proprie regole connesse al cibo.
Per la vigilia di Natale  è dunque il pesce il grande protagonista della tavola, in tutte le sue possibili declinazioni. Pesci, crostacei e molluschi si prestano a tantissime ricette perfette per il menu della vigilia, tra grandi classici e originali rivisitazioni.

La nostra redazione ha scelto fra le tante ricette dei food blogger della piattaforma di Alice alcune interessanti proposte per comporre un menu della vigilia di Natale che sia al tempo stesso ricco e fantasioso, rappresentativo di quello che si cucina per tradizione nelle case dei tanti amici e amiche che tutti i giorni con i loro blog ci forniscono preziosi spunti, consigli e ci permettono di entrare idealmente nelle loro cucine.

Menu per la vigilia di Natale – Antipasti

Per cominciare nel migliore dei modi la cena della vigilia di Natale abbiamo scelto di proporvi non uno, ma due diversi antipasti raffinati e accomunati dall’utilizzo di un unico ingrediente, declinato in due modi diversi: i gamberi.
Tra le tante ricette proposte dai nostri amici food bloggers, ci fa piacere condividere con voi i vol au vent con gamberi e carciofi della genovese Giorgia Piras (“Giorgia Passione Cucina”) e la vellutata di gamberi al cognac della  milanese Daniela Bocconi (“Idea Menu”).
In entrambi i casi si tratta di ricette che vi sarà possibile preparare con un pò di anticipo e servire dopo un rapidissimo passaggio in forno per riscaldare (nel caso dei vol au vent) o a temperatura ambiente (nel caso dei bicchierini di vellutata).

Vigilia di Natale, l’antipasto di Giorgia Piras

La prima delle due proposte di antipasto per la cena della vigilia sono i vol au vent con carciofi e gamberi. Clicca sulla foto per la ricetta.

Vigilia di Natale, l’antipasto di Daniela Bocconi

La seconda delle due proposte di antipasto vedere ancora protagonisti i gamberi, ma sotto forma di vellutata. Clicca sulla foto per la ricetta.

La vellutata di gamberi al cognac  della blogger Daniela Bocconi

Menu per la vigilia di Natale – Primo piatto

Come primo piatto per il menù della vigilia di Natale, la pasta ripiena è sempre una scelta azzeccata. Difficile districarsi fra ravioli, tortelli, agnolotti, cappellacci…e allora, la nostra amica blogger Patrizia Di Fraia (“La cena quasi perfetta”) ha deciso di puntare in alto, molto in alto…sulle stelle.
Ecco allora le sue appetitose stelle di pasta ripiena al salmone. Se Patrizia ha utilizzato il salmone per il ripieno, nulla vieta di scegliere anche altri tipi di pesce o di crostacei (come i gamberi, l’orata o il baccalà).
Condite semplicemente con del burro fuso e del pepe rosa come ha fatto Patrizia, o decorate con dei semi di papavero.

Stelle al salmone della blogger Patrizia Di Fraia

Menu per la vigilia di Natale – Secondo piatto

Veniamo al secondo. E continuiamo con le proposte a base di pesce. Dopo i crostacei dell’antipasto e il salmone del primo piatto, è la volta del tonno.
Per la cena della vigilia abbiamo raccolto il suggerimento della nostra food blogger  romana Micaela Di Cola (“Mikychef”) che ci propone una fresca tartare di tonno con pomodorini secchi e battuto al basilico, l’ideale dopo un antipasto e un primo così ricchi e “importanti”.
Inutile sottolineare come sia fondamentale che il tonno, in quanto servito crudo, venga preventivamente abbattuto. Per la decorazione di questo piatto Micaela ha utilizzato dei germogli di porro, ma potete sbizzarrirvi utilizzando gli elementi che più vi piacciono, come ad esempio germogli di soia, finocchietto selvatico o briciole di pane tostato.

Tartare  di tonno

Cena della vigilia di Natale – Come decorare la tavola

La sera della vigilia di Natale non ci si siede a tavola soltanto per mangiare. Pranzi e cene, sotto le feste, sono anche un momento per rivedere amici e parenti (anche lontani), raccontarsi le ultime novità, condividere pensieri e riflessioni di fine anno, tracciare bilanci.
Vediamo allora come decorare la tavola in modo che incornici a dovere un momento così importante e che sia apparecchiata in modo speciale, che non significa necessariamente spendere un patrimonio.
Ecco un’idea semplice da realizzare, economica e d’effetto per decorare la tavola della vigilia, che ci suggersice la nostra blogger Rosa (“Forchetta sicula“) che ci spiega come decorare la tavola con gli agrumi essiccati.

Agrumi essiccati per decorare la tavola di Natale

Cena della vigilia di Natale – Dulcis in fundo…

Come si fa a non concludere la cena della vigilia di Natale senza un bel dolce degno di questo nome? In questo caso, avendo proposto un menù a base di pesce, abbiamo preferito concludere evitando torte troppo ricche e sontuose o dolci con panna e cioccolato.
La scelta è caduta quindi su una torta alla frutta un pò diversa dal solito, che accontenterà anche quanti fra i vostri commensali gradiscono della frutta fresca in alternativa al classico dolce. Tra le tante ricette dei nostri amici food blogger abbiamo scelto questa coloratissima macedonia cheesecake preparata da Mario Marziani (“Cucinare è come amare”). Che ve ne pare?

La colorata macedonia cheesecake di Mario Marziani

Dalla redazione, un ringraziamento speciale a tutti i food blogger di Alice che hanno contribuito alla composizione di questo menu per la vigilia di Natale.

Scopri il menu per il pranzo di Natale vegetariano dei food blogger di Alice

Vigilia di Natale, il menu dei food blogger di Alice ultima modifica: 2014-12-04T17:47:53+00:00 da